Iniziati i lavori di manutenzione straordinaria della S.P. 151 Castro-Pastena-Pico

Lavori stradali SP 151

Sono iniziati ieri , a cura del Settore Viabilità Area 4 della Provincia di Frosinone, i lavori di manutenzione straordinaria – relativi all’Accordo Quadro – sulla Strada Provinciale 151 ‘Castro-Pastena-Pico’ nel Comune di Castro dei Volsci.

Gli interventi, che riguarderanno la sistemazione del piano viabile e l’installazione di nuova segnaletica orizzontale, interesseranno il tratto dal km. 0+000 al km 1.400 e dal km. 2+700 al Km. 3+000 e, in assenza di condizioni meteorologiche particolarmente avverse, dovrebbero essere completati in pochi giorni.

A tal proposito il sindaco di Castro dei Volsci, Massimo Lombardi, ha dichiarato: “Intendo rivolgere un sentito ringraziamento all’Amministrazione provinciale, nella persona del presidente Pompeo, per aver avviato il rifacimento di un tratto di strada particolarmente usurato e, di conseguenza, pericoloso per veicoli e mezzi che quotidianamente la percorrono. Mi preme, anche, sottolineare il lavoro di squadra che la Provincia ha messo in campo con Acea: è stata, infatti, sostituita l’intera condotta idrica e ora si procederà con i lavori di bitumatura che ci consegneranno un asfalto nuovo e sicuro.

Da parte sua, il presidente Pompeo, nel sottolineare come sia continuo e costante il lavoro dell’Amministrazione in uno dei settori primari quale quello della viabilità, coglie l’occasione per ribadire l’importanza del dialogo con il Governo centrale in ordine alle risorse da destinare al Piano redatto dagli Uffici tecnici delle Province.

Per avviare un’opera di modernizzazione e messa in sicurezza dell’intera rete viaria provinciale, che rappresenta l’80% delle strade nazionali, – sottolinea Antonio Pompeo – sono necessari oltre 2,3 miliardi di euro con i quali intervenire sui 130mila chilometri di strade e gli oltre trentamila tra ponti, viadotti e gallerie. L’Upi ha inoltrato richiesta a Governo e Parlamento affinché le risorse non utilizzate dalle grandi aziende di Stato vengano destinate a finanziare il fondo di Province e Città metropolitane. Questo – ha concluso il presidente – permetterebbe l’apertura di oltre 1.600 cantieri in tutta Italia con grande vantaggio dei territori, che ne guadagnerebbero in termini di sicurezza ed efficienza dei collegamenti viari”.

COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *