Cassino (FR) – Primo compleanno per la start up Tiger film

TIGER FILM

Oggi è il compleanno della Tiger film, giovane società di doppiaggio nata appena un anno fa e composta da un team completamente giovane. Vogliamo celebrare questo evento non solo per il suo anno di vita, ma anche perché è tra le start up italiane con maggiore crescita sul mercato nazionale e internazionale. Il direttore artistico Angelo Evangelista ci svela quali sono stati gli ingredienti che hanno permesso di raggiungere traguardi così importanti: Sicuramente ha contribuito la mia esperienza quasi ventennale nel settore, in qualità di attore doppiatore all’inizio, di imprenditore e direttore artistico in un secondo momento. Ho la fortuna di conoscere tutti i passaggi della filiera, dall’adattamento all’uscita in sala o in tv di un prodotto. Inoltre provengo da una famiglia di imprenditori, per cui è stato facile per me combinare l’aspetto artistico con quello imprenditoriale. Qual è stato il passaporto per spingere sui mercati internazionali? La professionalità. Tant’è che siamo partiti sin dall’inizio con prodotti di fascia A e siamo già riusciti ad accreditarci in fascia Gold con i più grandi distributori internazionali. Rambo, Judy, Rapina a Stoccolma, fino ad arrivare all’ultimo film vincitore della palma d’oro a Cannes: sono solo alcuni dei nostri film più recenti e in vetta ai box office. Una start-up che è in continua crescita e che ha convinto le più grandi distribuzioni italiane da Notorious pictures, a Fox, Rai, Eagle pictures. Quanto è importante oggi essere al passo con i tempi? Siamo arrivati in punta di piedi in una realtà in cui esistevano solo grandi società storiche e monopolistiche. Ciò nonostante, non abbiamo avuto paura di farci conoscere e far capire ai nostri clienti che lavorare in modo innovativo pur mantenendo l’artigianato di questo lavoro, era davvero la chiave di volta per un grande successo. Non avrei mai pensato di portare la mia start up a fatturare milioni di euro in così poco tempo. La crescita è stata esponenziale e le prospettive sono ancor più promettenti. Da “Rambo” a “Judy”, da “Ben is Back” con Julia Roberts a “Arrivederci professore” con Johnny Depp, da “Ted Bundy” a “Parasite”. Lavorare su progetti così grandi, quanto gratifica professionalmente? Tantissimo! Molti sostengono che il cinema sia ormai morto. Al contrario, penso che il futuro sia proprio il cinema e il prodotto di qualità. E’ per questo che ho fatto dei prodotti cinema il nostro punto di forza. Hanno lavorato per noi quasi tutte le voci storiche del doppiaggio italiano e il nostro obiettivo è soddisfare tutti i nostri collaboratori. Ancora auguri di buon compleanno e come si fa per tutte le feste, invitiamo tutti i lettori ad andare a vedere il film cult del momento: “Rambo”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *