Isola del Liri (FR) – Tomaselli: “Nuovo ospedale di Sora? Prima che fanno gli espropri, lo progettano e lo costruiscono, saremo morti”

Tomaselli Sora
Hanno ridotto l’ospedale di Sora in un poliambulatorio e cronicario. Siamo diventati una colonia di Tor Vergata.
Ridateci i servizi e posti letto previsti per legge. il nuovo ospedale? Prima che facciano gli espropri, lo progettino e costruiscano saremo morti.          Il PD che ha poggiato da sempre la sua politica sulle sceneggiate e sugli annunci  ora si è trovato costretto a farsi aiutare dagli iscritti della cgil per poter fare l’ennesimo annuncio, visto che ormai non ha più il sostegno degli operai.
Eravamo partiti con un finanziamento di 99 milioni di euro per costruire il nuovo ospedale, adesso siamo arrivati ad un finanziamento di 25 milioni per ristrutturare quello esistente; in quale anno inizieranno i lavori? Forse verranno spesi gli stessi soldi solo per qualche tinteggiatura e messa in sicurezza di qualche impianto? Il tutto poi sarà merito del PD e grande conquista per i cittadini. Ed ancora un altro esponente del PD poi propone di fare il nuovo ospedale nel vecchio ospedale insieme al distretto. Il distretto per le sue funzioni doveva evitare le lunghe code a fare da filtro al S.S.TRINITA, invece è tutto un disastro con tempi di attesa Bibblici per i cittadini. Una vergogna! In attesa che questi rappresentanti del PD trovino una soluzione , “bisogna far funzionare in maniera efficiente la struttura esistente”.
Non ci sono soldi per assumere medici , tecnici, infermieri, ausiliari, i servizi ridotti all’osso , Zingaretti non garantisce i servizi essenziali , il laboratorio analisi è stato “declassato a laboratorio di urgenza”( senza sevizi specialistici) e tutto in un ospedale oncologico, una vergogna. Il sangue da Sora viene trasportato a Frosinone; hanno scambiato il trasporto del sangue come quello dei gelati; la radiologia ha pochi medici e una riduzione dei servizi; per una risonanza magnetica , i pazienti vengono inviati in altri ospedali. il centro trasfusionale funziona per 6 ore al giorno dalle 8 alle 14 ( in un ospedale oncologico). Ed ancora la asl nel piano fabbisogno dei profili professionali diminuisce di” un posto” di (dirigente medico di odontoiatria) e un posto in aumento di dirigente delle professioni sanitarie,quando nel reparto di odontoiatria si curano pazienti cardiopatici, oncologici e diabetici. L’ospedale di Sora doveva abbracciare 3 regioni Lazio, Abruzzo, Molise con tutti i reparti funzionanti con l’università di medicina con l’accordo di tutte le forze politiche. Oggi i veri responsabili dello sfascio sono tutti i sindaci e gli onorevoli a loro collegati che hanno votato l’atto aziendale dando licenza di distruggere quello che era rimasto della sanità ciociara.
Comunicato stampa a firma del consigliere comunale Mauro Tomaselli

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *