Cisterna di Latina, emergenza rifiuti: si va verso la normalizzazione

comune-cisterna-latina

E’ partito questa mattina il primo camion verso la progressiva normalizzazione della raccolta e smaltimento dei rifiuti indifferenziati di Cisterna.
Nei giorni scorsi, la Rida Ambiente s.r.l., l’impianto di trattamento meccanico biologico a cui vengono conferiti i rifiuti di 54 comuni tra i quali quelli della Provincia di Latina, ha comunicato l’improvvisa chiusura della struttura per manutenzione.
L’Amministrazione Comunale di Cisterna, si è immediatamente attivata chiedendo agli altri impianti regionali di Trattamento Meccanico (TM) e Trattamento Meccanico Biologico (TMB) la disponibilità e le condizioni per l’esecuzione nel periodo dal 15 luglio al 2 agosto 2021 del servizio di trattamento dei rifiuti urbani non differenziati prodotti da questo comune.
Ieri sera, secondo le indicazioni della Regione Lazio e il supporto della Provincia di Latina e della Prefettura,  l’Amministrazione Comunale, stante le condizioni di eccezionalità ed urgente necessità di tutela della salute pubblica e dell’ambiente, ha ottenuto l’autorizzazione per conferire i rifiuti indifferenziati presso due impianti, di cui uno fuori provincia, per un quantitativo complessivo di 25 tonnellate/giorno a partire dalla data odierna.
Pertanto nei prossimi giorni, presumibilmente martedì o mercoledì, il servizio di igiene urbana dell’Azienda Speciale Cisterna Ambiente tornerà progressivamente alla normalità.
In questa fase delicata e complessa, si invita la cittadinanza ad effettuare una raccolta differenziata domestica più attenta.
COMUNICATO STAMPA – FOTO ARCHIVIO

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *