San Vittore del Lazio (FR) – La quarta linea del termocombustore corre sotto traccia. Quadrini:”Pompeo avvii un iter di verifica dei requisiti”.

Quadrini.........

L’amministrazione comunale di San Vittore Del Lazio con il sindaco avv. Nadia Bucci ha annunciato l’insediamento di un comitato tecnico a marzo 2020 per dialogare con Acea Ambiente srl, allo scopo di disciplinare i rapporti e le attività dell’impianto di termovalorizzazione in essere presso il comune stesso. Lo scopo del tavolo tecnico, formato da una componente interna dell’ente individuata nella persona del prof. Amilcare D’Orsi assessore all’ ambiente, da 3 figure professionali esterne competenti e da 2 esponenti della società civile esperti in materia, è ridurre l’impatto ambientale delle lavorazioni, oltre che promuovere lo sviluppo sostenibile.Seppur negli incontri finora svolti dal comitato tecnico non è pervenuto alcuna notizia all’ente, né richiesta di ampliamento dell’impianto esistente, Gianluca Quadrini consigliere provinciale e commissario della XV Comunità Montana ribadisce la contrarietà alla quarta linea e si schiera a fianco del sindaco Bucci dichiarando:”La scelta di aumentare la capacità lavorativa del termocombustore di San Vittore del Lazio andrebbe ad aggravare il nostro territorio già devastato dal punto di vista ambientale, per dare respiro al problema rifiuti di Roma. E’ nostro dovere e di tutte le istituzioni della provincia difendere la salute nostra e delle generazioni future. Per questo chiedo al presidente della Provincia avv. Antonio Pompeo di avviare un iter di verifica della sussitenza di tutti i requisiti della legittimità del casoe di effettuare i necessari approfondimenti tecnici di rispettiva competenza. E’ necessario individuare e conoscere le condizioni, qualore ci siano, affinché si possa dar vita ad una quarta linea per il termocombustore di San Vittore del Lazio”. conclude Quadrini, ancora una volta impegnato in una battaglia importante che coinvolge un vasto territorio.

Ufficio stampa

Gianluca Quadrini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *