San Giovanni Incarico, Antonio Carbone: “Fallone, il sindaco degli sperperi”

comune san giovanni incarico

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa a firma del consigliere comunale di San Giovanni Incarico, Antonio Carbone.

” llustrissimo Sindaco Fallone,

ho sempre pensato che la prima regola di un buon sindaco sia innanzitutto quella di non SPERPERARE i soldi dei cittadini.

Tu invece hai sperperato tante risorse pubbliche senza fare una sola opera importante. In questi cinque anni solo opere inutili e costose.

Passerai pertanto alla storia del nostro paese come “il sindaco degli sperperi”,

il sindaco mezzo-monaco, buono solo a recitare le litanie serali, sempre le stesse lagne, con baci, cuori e abbracci intrisi solo di tanta ipocrisia.

Un sindaco che ha speso oltre 300.000 euro per spese legali inutili affidate ai suoi avvocati “amici”!

Che ha speso quasi 50.000 euro per una strada del tutto inutile, via Molelle (quella accanto all’asilo delle suore), mentre invece ci sono strade dissestate da anni e con frane in cui mancano anche le segnaletiche di pericolo.

Che, solo a qualche mese dalla campagna elettorale, dopo non aver fatto nulla per 5 anni, annuncia un’opera fantasma, come la rotatoria al bivio del cimitero.

Come quando annunciasti, da MEGALOMANE quale sei, che avresti fatto il “Parco della Pace” sopra il colle della Guardia, ingannando anche quei poveri cittadini che hai indotto ad acquistare quelli che, con la tua ridicola ipocrisia, chiamavi “i mattoni della pace”!!!…

Ora intendi dissipare altri soldi pubblici (che sarebbero invece utili per cose molto più importanti) per demolire un’opera già esistente, la fontana in piazza Falcone, che fu realizzata addirittura da tuo padre, l’ex assessore ai lavori pubblici, il compianto Fernando Fallone, insieme all’ex sindaco Salvati (anche se poi entrambi hanno fatto tanti debiti).

Non hai rispetto nemmeno per i lavori fatti da tuo padre! Invece di lasciarla, come hai fatto per 5 anni, nella sporcizia e nel degrado più assoluto, bastava semplicemente ripulirla periodicamente e farla funzionare.

Così, mentre ti diverti a buttare a mare i soldi pubblici, le famiglie si vedono recapitare nelle loro case, proprio in questo brutto periodo di ristrettezze economiche, tante cartelle comunali, di ogni tipo di tassa e tributo!

Infine, come sindaco, hai fatto tirare fuori in anticipo soldi a tanti cittadini, con la promessa e con l’inganno che avresti fatto i loculi cimiteriali, e poi non solo non li hai fatti, ma non hai più nemmeno restituito i soldi alla gente!

E continui a non VERGOGNARTI purtroppo…..

Io, fino a quando sarò consigliere comunale, e anche da cittadino semplice, non piegherò mai la testa, non svenderò mai la mia dignità per qualche poltroncina, come fa, o si accinge a fare qualcuno. Non starò mai in silenzio, onorando il mio ruolo di consigliere comunale. Proprio in virtù degli insegnamenti che mi ha lasciato mio padre, che purtroppo ora non c’è più, lotterò sempre, come ha fatto lui, con caparbietà ed onesta’, per le cose giuste, per l’aiuto a chi ne ha più bisogno, per il mio paese e per i miei concittadini.

Un caro saluto.

Antonio Carbone consigliere comunale”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *