Polizia di Stato/Sottosezione Polizia Stradale di Cassino: Ennesimo raggiro ai danni di una persona anziana

Polizia di Stato ORO..

Continua ininterrottamente l’attività della Polizia di Stato volta a smascherare gli autori delle truffe agli anziani, che sembrano ormai   diventate una modalità facile e comoda per “guadagnarsi da vivere” sfruttando la fragilità e la buona fede di queste persone che farebbero di tutto pur di salvare da eventuali guai giudiziari i propri cari.

Gli agenti della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino nei giorni scorsi, fermavano una Audi A3 con due persone a bordo

Durante i controlli i due davano versioni discordanti circa il loro viaggio e poiché entrambi annoveravano precedenti specifici per il reato di truffa agli anziani, gli agenti decidevano di perquisirli unitamente al veicolo.

Addosso ad entrambi veniva rinvenuta la somma di euro 850 mentre sul sedile posteriore occultato da indumenti personali, veniva trovata una bustina trasparente con diversi monili in oro.

Accertamenti successivi facevano emergere che in provincia di Viterbo una signora aveva ricevuto la solita telefonata nella quale veniva avvisata che suo figlio a seguito di un grave incidente stradale si trovava nei guai, per risolvere i problemi con la giustizia era sufficiente pagare una somma di denaro e/o oggetti in oro, da consegnare a Viterbo entro 20 minuti.

La malcapitata riferiva di non essere in grado di raggiungere la città in quel breve lasso di tempo, per cui l’interlocutore la rassicurava dicendole che sarebbe passato di lì a poco il “figlio del maresciallo” che si stava recando a Viterbo per lavoro.

I fermati venivano  arrestati  e   posti agli arresti domiciliari a disposizione dell’A.G. competente.

COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *