Mancato rifinanziamento Aree crisi complesse, Valente (UGL): rischio grave problema sociale

UGL Frosinone Valente

“Manca circa un mese all’approvazione definitiva della finanziaria e al momento non vi è nessuna traccia del rifinanziamento della cassa integrazione in deroga e della mobilità in deroga per le aree di crisi complesse e in particolar modo per Frosinone-Anagni, si rischia un problema sociale enorme per 1200 famiglie”. E’ questo l’allarme lanciato dal Segretario Provinciale dell’UGL Frosinone Enzo Valente che si rivolge, con un duro messaggio, ai parlamentari del territorio che fanno parte della maggioranza che sostiene il Governo: “Siamo profondamente delusi e amareggiati – sottolinea Valente – dall’atteggiamento di totale indifferenza, dei nostri senatori e deputati di maggioranza, rispetto a quella che è un’emergenza che coinvolge i lavoratori espulsi dal mercato dopo la chiusura delle numerose aziende dell’area industriale Frosinone-Anagni, famiglie che rischiano di non avere un sostegno al reddito come accaduto fino ad oggi grazie al lavoro sinergico delle istituzioni locali, Regione Lazio e parti sociali che sono stati in grado nelle precedenti legislature, attraverso i parlamentari eletti sul nostro territorio, di “costringere” i vari Governi a trovare nella finanziaria le risorse per sostenere le famiglie”. Cosa potrà accadere nelle prossime settimane è piuttosto evidente: “Si creerà un enorme problema sociale – spiega il Segretario UGL – perché 1200 famiglie saranno costrette a rivolgersi ai servizi sociali dei Comuni che dovranno sobbarcarsi i costi e gli oneri per il sostegno delle famiglie, e per questa ragione, non mi spiego come mai i sindaci non facciano sentire la propria voce preferendo il silenzio. L’invito che faccio a tutti è quello una vicenda che sta assumendo i contorni di una bomba ad orologeria”.

COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *