Emergenza 118, il personale (autisti, infermieri, barellieri) è diventato carne da macello

spaziani fr 118
Dopo il decreto Zingaretti il personale 118 infermieri, autisti, barellieri, sono diventati carne da macello. Oltre alle estenuanti ore di attesa in fila ai Pronto Soccorso per incapacità gestionale della regione Lazio , il servizio Emergenza 118 nato per prestare soccorsi si è visto degradare a fare da taxi per accompagnare i pazienti covid positivi in via di guarigione ma “altamente contagiosi”  nelle cliniche private o presso i loro domicili. Tale follia gestionale sottrae le ambulanze necessarie a prestare soccorso. L’ARES 118 di Frosinone ha già pagato con la vita di alcuni dipendenti per l’alto rischio di contrarre il virus. Per questo Il personale sanitario è provato fisicamente e psicologicamente si sente completamente abbandonato a se stesso senza alcun tipo di tutela. Ribadiamo la necessità che tale servizio navetta-taxi debba essere effettuato da enti privati e non dai mezzi deputati all’assistenza Sanitaria in emergenza dei cittadini.
Comunicato stampa a firma del consigliere comunale Mauro Tomaselli (FDL)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *