Cisterna di Latina – Torna, il prossimo Venerdì Santo, la Sacra Rappresentazione della Passione di Cristo

Processione CISTERNA2022--3
La comunità di Cisterna si riunisce, dopo due anni di distanza forzata, in un momento di cristianità e arte che ha una storia ventennale nella città dei butteri. Torna, il prossimo Venerdì Santo, 15 aprile a partire dalle 20:30, la Sacra Rappresentazione della Passione di Cristo.
Durante la annuale Processione del Cristo Morto, guidata dalla Parrocchia Santa Maria Assunta in cielo, le vie della città saranno il percorso di un cammino di meditazione e preghiera con la speranza che la Pace torni a regnare e si sciolgano “i nodi del nostro tempo”.
L’undicesima edizione della Rappresentazione a cura dell’Associazione Totus Tuus, sotto la Direzione Artistica di Monica Scalese e con il Patrocinio del Comune di Cisterna di Latina, quest’anno, verrà organizzata con grande attenzione al rispetto delle normative anti-Covid-19. Agli angoli delle strade saranno allestiti dei quadri viventi che rappresenteranno i momenti salienti della flagellazione e condanna a morte di Gesù.
“Sarà un tempo in cui la riflessione sull’oggi, su quello che ci accade intorno e la tradizione si incontrano – racconta Fabiana Fronzilli presidente dell’Associazione Totus Tuus -. Le parole di Papa Francesco lo scorso 25 marzo ci hanno profondamente colpito. ‘In quest’ora l’umanità, sfinita e stravolta, sta sotto la croce con te. E ha bisogno di affidarsi a te, di consacrarsi a Cristo attraverso di te. Il popolo ucraino e il popolo russo, che ti venerano con amore, ricorrono a te, mentre il tuo Cuore palpita per loro e per tutti i popoli falcidiati dalla guerra, dalla fame, dall’ingiustizia e dalla miseria.’ E su queste parole Monica Scalese ha ideato la rappresentazione di questo anno”.
Un progetto ambizioso, che con il passare del tempo, senza il sostegno dei numerosi volontari che si prodigano nell’allestimento delle scene, la creazione dei costumi e si prestano nella rappresentazione vera e nel reperimento dei fondi privati, non sarebbe possibile realizzare. I figuranti sono attori non professionisti, appassionati, persone che nella vita di tutti i giorni compiono lavori comuni in diversi campi, ma che si mettono in gioco con passione , dedizione e grande spirito di cittadinanza attiva.
Il corteo partirà alle ore 20:30 da Piazza XIX Marzo, procederà su Corso della Repubblica, poi proseguirà lungo Via Quattro Giornate di Napoli, per continuare lungo Piazza Caduti in Guerra, Via Leonardo da Vinci, Piazza Michelangelo, Via Po, Via G. D’Arezzo, Piazza Mascagni, Via Verdi, Corso della Repubblica e tornerà su Piazza XIX Marzo per la benedizione finale davanti lo storico Palazzo Caetani.
Si ricorda ai partecipanti il rispetto del distanziamento di almeno un metro e l’utilizzo della mascherina ffpp2 ove non possibile mantenere tale distanza, in caso di assembramento.
DISPOSIZIONI PER LA REGOLAMENTAZIONE DEL TRAFFICO:
Per l’occasione è stata disposta la seguente regolamentazione del traffico (dall’orario indicato di seguito e fino al termine della Celebrazione):
– dalle ore 20:00 in VIA IV GIORNATE DI NAPOLI – PIAZZA DEI CADUTI IN GUERRA – VIA L. DA VINCI – PIAZZA MICHELANGELO – VIA PO – VIA PRIMO MAGGIO – VIA D’AREZZO – PIAZZA MASCAGNI – VIA VERDI: sospensione temporanea della circolazione veicolare per il tempo strettamente necessario alla sfilata della Processione
– dalle ore 19:00 in CORSO della REPUBBLICA (dall’intersezione con Via Roma fino all’intersezione con P.zza C. Battisti): interdizione alla circolazione veicolare e divieto di sosta con rimozione forzata
– dalle ore 14:00 in PIAZZA MICHELANGELO, dall’intersezione con via G. Mazzini all’intersezione con Via N. Bixio e Dall’intersezione con Via G. Bernini all’intersezione con Via S. Corsi: divieto di sosta, con rimozione forzata
– dalle ore 14:00 in PIAZZA MASCAGNI (Area di parcheggio): divieto di sosta, con rimozione forzata
– dalle ore 19:00 in VIA G. VERDI: divieto di sosta, con rimozione forzata.
Per informazioni e aggiornamenti sulla viabilità: https://t.me/s/plcisterna
COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *