Cassino/Controllo del territorio da parte dei militi dell’Arma:denunce,segnalazioni e Fogli di Via Obbligatori

carabinieri01

Continuano incessanti i servizi preventivi predisposti dal Comando Compagnia Carabinieri di Cassino, finalizzati al contrasto dei reati in genere nonché  della prostituzione lungo la consorziale Fiat. Infatti, nella decorsa notte, i militari impiegati, riuscivano a conseguire i sottonotati risultati:

  • deferivano in stato di libertà:

–  4 donne di cittadinanza rumena ed un 40enne di Casoria (NA)  per “inosservanza del foglio di via obbligatorio” per ilcomune di Cassino. Le donne, venivano controllate lungo la consorziale Fiat mentre, al fine di prostituirsi,  tentavano di adescare clienti mentre,  l’uomo, veniva sorpreso mentre si aggirava con fare sospetto  nei pressi di parcheggi incustoditi di Cassino;

–      un giovane cassinate poiché resosi responsabile del reato di “guida in stato di ebbrezza alcolica”. Lo stesso, mentre era alla guida di un’autovettura,  fuoriusciva dalla sede stradale andando a collidere contro il palo dell’illuminazione pubblica, abbattendolo completamente e ribaltandosi più volte su se stesso. Sottoposto a cure presso il pronto soccorso dell’Ospedale di Cassino, lo stesso, come appurato dai medici, risultava avere il tasso alcolemico  notevolmente superiore a quello consentito dalla norma.

  • ricorrendone i presupposti di Legge, proponevano tre cittadini di nazionalità rumena (tra cui una donna),  per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con F.V.O. dal comune di Cassino. I tre venivano intercettati in Cassino,  unitamente ad altri due minorenni loro connazionali mentre erano intenti a consegnare bigliettini pubblicitari a passanti e/o depositarli sui parabrezza delle automobili in sosta. Gli immediati accertamenti permettevano di acclarare che gli stessi erano in possesso di migliaia di bigliettini promozionali di una società (di proprietà di un loro concittadino) che si occupa dell’acquisto in contanti di automobili. Poiché il modus operandi posto in essere dai predetti appariva molto simile a quello già denunciato da una nota a trasmissione televisiva nella quale un gruppo di rumeni proponeva l’acquisto in contanti di autovetture, si procedeva ad un controllo più accurato.

Il sistema truffaldino ideato prevedeva di attirare il venditore consegnandogli immediatamente un anticipo in contanti sul prezzo pattuito, chiaramente di poco inferiore ai mille euro, a loro dire, per  eludere la normativa in tema di antiriciclaggio e, contestualmente, effettuare il passaggio di proprietà dell’autoveicolo, con la promessa di saldare successivamente la cifra rimanente attraverso un bonifico di fatto mai realmente effettuato o, successivamente, revocato.

  • segnalavano alla Prefettura di Frosinone, un 27enne di Cassino poiché resosi responsabile di “detenzione di sostanza stupefacente per uso personale”. Lo stesso,  veniva trovato in possesso di grammi 2,179 di stupefacente del tipo” hashish”, contestualmente sequestrato.

Nel corso del medesimo servizio, inoltre, controllavano  nr. 42 persone e  nr.38 veicoli, elevavano nr. 1 contravvenzione al C.D.S. ed eseguivano nr 3 perquisizioni (1 personale, 1 veicolare ed 1 domiciliare).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *