Boville Ernica – Servizi ai cittadini, incrementato l’orario dei dipendenti

Boville aumento ore

Quattro ore settimanali in più per tre unità lavorative fino a tutto il 2021. Il sindaco Perciballi:
“Il provvedimento della Giunta per sopperire ai pensionamenti e garantire i servizi ai concittadini”.  

L’Amministrazione comunale aumenta i turni di lavoro ai dipendenti per sopperire alla carenza di personale: il provvedimento deliberato dalla Giunta Perciballi riguarda il Comando Polizia locale e l’Ufficio tecnico con un incremento di quattro ore settimanali per tre unità fino a tutto il 2021.

Vista la scarsità di risorse umane – spiega il sindaco Perciballi – l’organo esecutivo ha deciso di ottimizzare i servizi resi ai cittadini aumentando le ore di lavoro ai dipendenti in due settori strategici. In primo luogo, l’ufficio di Polizia locale che nel 2021 ha subìto la diminuzione di una unità lavorativa per pensionamento. Con l’aumento di quattro ore settimanali per una unità lavorativa, giungendo così a 28 ore settimanali, abbiamo permesso che le turnazioni, necessarie per motivi di servizio, si svolgano regolarmente”.

La logica è la stessa che ci ha spinto a fare altrettanto per l’Ufficio tecnico – aggiunge il primo cittadino -. In questo caso il personale interessato dall’incremento delle ore di lavoro è di due unità, sempre per quattro ore settimanali ciascuna. Si tratta di una proroga”.

Si legge infatti nell’atto di Giunta numero 79 del 25 giugno 2021: “Riscontrato che a fine giugno scade l’aumento delle ore (per le due unità lavorative -n.d.r.) e persiste la necessità di avvalersi delle prestazioni di entrambi per ulteriori 4 ore settimanali, per 34 ore settimanali complessive, in via temporanea, fino a conclusione dell’anno, si delibera di stabilire che da luglio 2021 fino a conclusione dell’anno le ore di lavoro settimanali dei (tre – n.d.r.) dipendenti, temporaneamente, aumentino di 4 ore settimanali”.

Così da garantire ai nostri concittadini il mantenimento dello standard qualitativo dei servizi offerti, soprattutto sotto l’aspetto della sicurezza e della manutenzione” conclude Perciballi.

Comunicato stampa

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *