Boville Ernica (FR) – Un risparmio di oltre 28 mila euro dalla rinegoziazione dei mutui

risparmiare soldi

Un risparmio di oltre 28 mila euro per le casse comunali grazie alla decisione dell’Amministrazione di rinegoziare i mutui. E’ questo uno dei punti all’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale, convocato dal presidente Giacomo Iozzi, che si riunirà dopodomani, venerdì 11 ottobre, a partire dalle 20.30 nell’aula consiliare di Corso Umberto a Boville Ernica.Ad annunciare il positivo risultato raggiunto alla vigilia della seduta ci hanno pensato il sindaco Enzo Perciballi e l’assessore al Bilancio Rocco Picarazzi che spiegano: <Si tratta di un’operazione a costo zero per il Comune perché, diversamente da come accade di solito in questo casi le rate e la durata restano le stesse. E questa manovra ci permetterà di risparmiare oltre 28 mila euro che, per un Comune come il nostro, rappresentano una cifra di tutto riguardo>.L’adesione alla proposta di rinegoziazione mutui Cassa depositi e prestiti sarà l’ultimo punto che l’assise civica affronterà venerdì. Precedono i tre punti rinviati nella seduta del 27 settembre e al quarto punto l’approvazione del consolidamento del Bilancio.<I primi due punti – spiegano Perciballi e Picarazzi – riguardano variazioni di bilancio già approvate con delibere di giunta e inerenti, la prima anticipazione di liquidità da parte della Cassa Depositi e Prestiti per il pagamento di debiti certi ed esigibili maturati al 31 dicembre 2018 per somministrazioni, forniture, appalti e obbligazioni per prestazioni professionali. Si tratta di un’anticipazione a breve termine dell’importo di 274 mila 654, 42 euro, da restituire entro la fine dell’esercizio finanziario 2019, grazie alla quale la legge permette di estinguere debiti pregressi. La seconda delibera riguarda due variazioni in entrata: 10 mila 950 euro di compartecipazione degli anziani che hanno presentato domanda per il soggiorno marino estivo e 3 mila 153, 87 euro in più rispetto ai 15 mila inizialmente previsti per le spese delle Elezioni europee che rimborsa lo Stato>.<Il terzo punto – spiegano ancora il primo cittadino e l’assessore al Bilancio – riguarda un debito fuori bilancio della precedente gestione amministrativa per due incarichi ad altrettanti geologi: uno per il Piano regolatore comunale generale, un altro per la microzonizzazione sismica>.Il sindaco Perciballi e la sua Amministrazione invitano i cittadini ad assistere ai lavori.

COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *