Alatri, scritte vandaliche sulla sede di Abbruzzese: “Gesto ignobile. Sto preparando un esposto”

ALATRI, SCRITTE VANDALICHE SULLA SEDE DI ABBRUZZESE
“Un atto vandalico che lascia un’ombra su questa campagna elettorale. Una scritta sulla saracinesca della sede di Alatri “fascisti di merda” lasciata da mani ignote. Siamo nel 2024 e non sono accettabili espressioni del genere, stiamo lavorando a un’Europa unita e che tuteli le peculiarità dei singoli. Non può che esserci una dura condanna per un gesto tanto grave e per un’espressione così forte che va ad insultare non un singolo candidato ma una intera società”. Lo ha dichiarato Mario Abbrruzzese, candidato della Lega alle prossime elezioni europee e già vittima di questi atti vandalici a Roma.
 “La storia ce lo insegna, e l’uso di espressioni come questa ci catapulta in un mondo che fortunatamente non esiste più, fortunatamente anche per gli autori di chi quelle parole le ha lasciate con un bomboletta nera. Perché oggi c’è libertà di espressione e rispetto per l’altrui opinione. Ovviamente sto valutando delle azioni adeguate per risalire agli autori e per fare in modo che questo gesto non resti impunito. Sicuramente le immagini della video sorveglianza saranno utili alle forze dell’ordine per rintracciare chi ha lasciato queste scritte sulla saracinesca della sede”.
COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *