Caos gestione rifiuti, Daniele Maura:” la provincia di Frosinone come al solito penalizzata”

DANIELE MAURA FDI FR

Nel caos della gestione dei rifiuti da parte della regione Lazio, dopo Roma è il momento di Nettuno ed Anzio, ed a pagare come al solito è la provincia di Frosinone. Nessuno ne ha parlato, hanno provato a tenere la notizia nascosta, ma ho saputo, ho verificato la veridicità della notizia e voglio “denunciare” l’ennesimo schiaffo perpetrato dalla Regione alla nostra terra. I comuni di Nettuno ed Anzio scaricheranno i rifiuti indifferenziati presso il sito della società Saf di Colfelice. È uno dei tre siti che la regione Lazio aveva indicato ai tanti comuni rimasti scoperti dopo la chiusura si spera temporanea, del sito della Rida Ambiente ad Aprilia per lavori di manutenzione dell’impianto. Tanto che le ultime quarantott’ore sono state segnate dalla presenza di quintali di rifiuti indifferenziati abbandonati nelle strade e nelle piazze. Ora Basta! La provincia di Frosinone rischia l’emergenza a causa dei rifiuti Romani che hanno riempito il 4 bacino di Roccasecca, e ancora una volta viene chiamata dalla regione Lazio a tamponare l’emergenze di altre province. La regione ha autorizzato i comuni di Anzio e Nettuno a scaricare 140 tonnellate a settimana presso la SAF di Colfelice. Non se ne può più di questa gestione scellerata Zingarettiana, necessita programmazione e non gestione della quotidianità.

Il presidente del consiglio Provinciale di Frosinone Daniele Maura

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *