Sora, M5S: “Che fine ha fatto la pista ciclabile?”

SORA PISTA CICLABILE DOV'è

Dovrebbe estendersi lungo quasi otto chilometri, andando a collegare il quartiere di Pontrinio al Parco Fluviale “Famiglia La Posta” la pista ciclabile della città di Sora presentata in conferenza stampa in occasione della consegna dei lavori, lo scorso 13 luglio, quindi esattamente un anno fa. Ѐ un’opera inserita nel programma elettorale dell’attuale amministrazione e quindi promessa ai sorani già dalla scorsa campagna elettorale nell’ottica della rigenerazione urbana e della sostenibilità ambientale, un’opera considerata e presentata come “una spinta verso il futuro”. Il termine dei lavori era previsto per lo scorso mese di ottobre, “salvo avverse condizioni atmosferiche” che devono essere state davvero molto avverse per essere arrivati alla fine del mese di giugno successivo nelle condizioni che, con il seguente comunicato, vogliamo evidenziare. Dopo la roboante consegna dei lavori, un anno dopo, di tutto il progetto sono state realizzate solo alcune parti in maniera incompleta e discutibile. Attualmente il cantiere è fermo da mesi: le parti realizzate hanno evidenziato delle criticità che dovrebbero essere oggetto di attenta riflessione prima di completare un’opera che potrebbe nascere già inutilizzabile. Le recinzioni di cantiere e le parti ancora da completare, giacciono nell’incuria in balia degli agenti atmosferici e, in alcuni casi, costituiscono anche intralcio e pericolo per i cittadini. Un esempio per tutti il tratto realizzato lungo il Canale Mancini, alle spalle della scuola di Schito Vicenne dove è stato rimosso lo strato superficiale del manto stradale e poi è rimasto tutto in sospeso. Si sono quindi formate delle buche ampie e profonde che costituiscono un pericolo per chi transita su quel tratto di strada che, tra l’altro, non è riservato esclusivamente ai ciclisti ma è aperto anche al traffico veicolare. Auspichiamo dunque che l’Amministrazione si adoperi quanto prima a riaprire i cantieri per il completamento dell’opera, e a risolvere le criticità evidenziate per far sì che Sora, che per la sua conformazione orografica sarebbe il luogo ideale in cui poter incentivare un uso massiccio della bicicletta, abbia finalmente la sua pista ciclabile sulla quale sia piacevole e sicuro fare delle lunghe e salutari pedalate.

L’attivista del M5S Sora Rocco Castellucci

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *