Sora (FR) – Mollicone: “Conservare le nostre tradizioni natalizie, come presepi, canti e recite di Natale.”

presepe..

Con lo sviluppo del multiculturalismo, si sente parlare sempre più spesso di abolizione di recite e canti di Natale, oppure di presepi che non vengono allestiti per paura di urtare la sensibilità di persone appartenenti ad altre religioni. A riguardo giunge la nota stampa firmata dal presidente dell’ Associazione Sora 2.0, Roberto Mollicone che dichiara: ” Con il propagarsi del multiculturalismo, sono sempre più frequenti i casi in cui recite e canti di Natale, vengono aboliti per non urtare la sensibilità di persone appartenenti ad altre religioni. Trovo inaccettabile che il presunto percorso di integrazione, debba portare a modificare quelle che sono le nostre abitudini e le nostre tradizioni. Il Natale è uno di quei momenti i cui ognuno riscopre la propria cristianità, e di certo non possiamo cedere il passo soltanto perché qualcuno può ritenersi offeso da questo tipo di manifestazioni. Recite e canti di Natale, così come l’allestimento del presepe, devono restare i simboli della nostra tradizione.”
COMUNICATO STAMPA – foto generica web

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *