Sora (FR) – Chiusura palestre e centri ricreativi, crea danno alle persone disabili

ROBERTO MOLLICONE...

La chiusura delle palestre, dei centri ricreativi, e delle scuole di danza, sta creando un disagio sociale anche alle persone disabili, per le quali lo svolgimento di certe attività, rappresentano un mezzo di inserimento sociale molto importante. Roberto Mollicone, esponente di Fratelli d’Italia, accende i riflettori sulla questione, e in una nota stampa dichiara: ” Negli ultimi giorni abbiamo avuto modo di ascoltare diversi genitori di bambini disabili, per i quali lo svolgimento di certe attività, resta l’ unico mezzo di inserimento nel contesto sociale della città. È noto infatti, che lo svolgimento disattivata fisiche, sociali, culturali e di aggregazione, ha effetti benefici su queste persone, e alleviano in parte le problematiche legate anche alla socializzazione. Chiudere queste attività, vuol dire privare queste persone della possibilità di sentirsi inseriti nella società, senza considerare i danni che si creano sulla persona stessa, già alle prese con la problematica delle barriere architettoniche, l’ isolamento sociale, e tutte le problematiche legate alla disabilità stessa. Sarebbe opportuno dare vita a progetti di inclusione ad hoc, che permettano a queste persone di non sentirsi isolate ed abbandonate in questo momento tanto particolare.
COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *