Soprintendenza, Forte (Pd): La sede di Latina diventi pienamente operativa

ENRICO FORTE LATINA

«La sede principale della soprintendenza archeologica delle province di Latina e Frosinone, ubicata nel capoluogo pontino, è ad oggi una scatola vuota pur essendo la sede primaria come stabilito del ministero della Cultura. Purtroppo la decisione ministeriale è ancora disattesa, e soprintendenti e funzionari continuano ancora ad operare dalla sede di Roma.

Penso che gli enti locali, ed il Comune di Latina in particolare, debbano interessarsi e fare in modo che il processo di trasferimento dalla Capitale si possa ultimare consentendo di dare risposte ancore più tempestive alla tante problematiche che interessano la soprintendenza in ambito archeologico, monumentale e paesaggistico. Anche sul piano urbanistico/edilizio, l’intensa fase determinata dal super bonus deve avere a supporto una soprintendenza ‘a pieno regime’.

Il capoluogo deve essere consapevole del proprio ruolo e della grande opportunità che offre la presenza di una Soprintendenza totalmente operativa, e non più secondaria come era in passato».

Lo dichiara il consigliere regionale del Pd Enrico Forte.

COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *