Presentazione dell’Hub Abruzzo Marche Umbria (HAMU) venerdì 7 maggio

HAMU

Il giorno venerdì 7 maggio, a partire dalle ore 16,30, si terrà, presso l’Aula Magna del Rettorato di Palazzo Murena, la conferenza di presentazione dell’Hub interregionale Abruzzo Marche Umbria (HAMU), con interventi del Magnifico Rettore, nonché Presidente HAMU, Prof. Maurizio Oliviero, dei Presidenti della Regione Abruzzo (Marco Marsilio), Marche (Francesco Acquaroli) e Umbria (Donatella Tesei), di Confindustria Abruzzo (Marco Fracassi), Marche (Claudio Schiavoni) e Umbria (Antonio Alunni), nonché dei Rettori dell’Università degli Studi dell’Aquila (Edoardo Alesse), Politecnica delle Marche (Gian Luca Gregori), Gran Sasso Science Institute (Eugenio Coccia) e delle Fondazioni Aristide Merloni (Francesco Merloni), Cassa di Risparmio di Perugia (Cristina Colaiacovo) e Magna Carta (Gaetano Quagliariello) nonché dei responsabili dei tavoli operativi e del Coordinatore HAMU, Dott. Gian Mario Spacca.

L’evento di presentazione si terrà in forma ristretta in ottemperanza alle disposizioni normative relative all’emergenza sanitaria in corso ma l’iniziativa verrà trasmessa in streaming sul canale ufficiale Youtube “Università degli Studi di Perugia”, all’indirizzo:

https://www.youtube.com/channel/UCG1u3O5byoWAdFP773sRHBQ

HAMU è un Think tank di esperti impegnato nell’analisi e nella soluzione di problemi complessi nell’area delle tre regioni coinvolte, che coinvolge al momento 10 fra enti di ricerca, associazioni industriali, università e fondazioni con lo scopo di contribuire all’elaborazione di progetti strategici per lo sviluppo del territorio in una prospettiva interregionale di crescita, sostenibilità, sicurezza e connettività, vuole essere un luogo di confronto tra soggetti depositari di conoscenze scientifiche e tecnologiche e soggetti animati da un forte spirito imprenditoriale ed elaborare proposte di politica industriale inerenti i fondi strutturali della politica di coesione e i fondi di Next Generation, Green Deal e altri fondi europei.

Comunicato stampa

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *