Frosinone, ambasciatore dello Sri Lanka al nuovo palazzo comunale

mastrangeli ambasciatore dello Sri Lanka

L’Ambasciatore dello Sri Lanka in Italia, S.E. Jagath Wellawatte, ha visitato oggi il Palazzo comunale, nella nuova sede di via del Plebiscito, unitamente al Presidente dell’Accademia di Belle Arti, Giorgio Bartolomucci. Ad accoglierli, l’assessore al bilancio e alle finanze del Comune di Frosinone, Riccardo Mastrangeli, che ha condotto gli illustri ospiti alla scoperta dei “tesori” custoditi nel palazzo, dal caveau delle origini, allestito dal Museo Archeologico, alla pinacoteca, passando per lo splendido panorama offerta dalla terrazza. La visita, interamente in lingua inglese, senza interpreti, si è conclusa con MASTRANGELI PRIMARIE FRuno scambio di doni.“La città di Frosinone è onorata di dare il suo più caloroso benvenuto a S.E. Jagath Wellawatte e al dott. Giorgio Bartolomucci, all’interno della propria sede istituzionale – ha dichiarato l’assessore Mastrangeli – Con i nostri illustri ospiti, abbiamo parlato di fratellanza e di condivisione tra i popoli, valori più che mai necessari in questo momento storico. In particolare, con S.E. l’ambasciatore Jagath Wellawatte abbiamo sottolineato quanto sia importante il rapporto tra i giovani dello Sri Lanka e la città di Frosinone, nella quale ha sede un istituto di alta formazione artistica d’eccellenza quale l’Accademia di Belle Arti, diretta dalla prof.ssa Loredana Rea, con il dott. Bartolomucci nella veste di Presidente.L’Accademia – che ha trovato una sede definitiva e prestigiosa grazie all’amministrazione Ottaviani, nel palazzo Tiravanti – costituisce, infatti, una delle realtà didattiche più prestigiose a livello nazionale e internazionale, meta di studenti provenienti da tutto il mondo. L’auspicio, dunque – ha concluso Mastrangeli – è che sempre più giovani provenienti dallo Sri Lanka scelgano Frosinone e la sua offerta formativa di grande spessore per costruire il proprio futuro, consolidando, ulteriormente, i rapporti tra i due Paesi”.

comunicato stampa

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *