Ferentino, il Consiglio approva il bilancio

comune Ferentino

“Il 2022 per la città di Ferentino non sarà soltanto un anno di cantieri aperti: il bilancio che abbiamo approvato oggi in Consiglio comunale delinea un grande dinamismo in tutti i settori, dalle opere pubbliche ai servizi sociali, dalla cultura al commercio, con nuove forme di sostegno, senza dimenticare i contributi per le bonifiche ambientali. È anche l’anno dell’avvio degli interventi per la rotatoria a Pontegrande, l’attivazione dell’isola ecologica in zona Bagnatore, la realizzazione dell’auditorium all’Itis ‘Don Morosini’, il nuovo parcheggio alla stazione ferroviaria di Ferentino, la realizzazione del nuovo cimitero, il completamento dei lavori di riqualificazione della zona di Sant’Agata, del Parco delle Molazzete e di Madonna degli Angeli”.

Commenta così il sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo, il bilancio di previsione 2022-2024 approvato nella seduta di ieri del consiglio comunale, in cui tanti sono stati gli argomenti e i punti all’ordine del giorno che contribuiranno a rendere la città non soltanto più bella e attrattiva ma anche in grado di garantire una migliore qualità della vita ai suoi cittadini.

Un anno denso di interventi su viabilità, pubblica illuminazione, risanamento del dissesto idrogeologico e pubblica illuminazione; ma anche di cultura, con il cantiere aperto per la riqualificazione e la valorizzazione dell’antico teatro romano, che ospiterà grandi eventi da tutti i comuni della provincia. Non solo: importanti novità riguardano anche il fronte dei tributi comunali, sui quali l’Amministrazione Pompeo interviene con misure e agevolazioni, in particolare per le fasce più deboli e svantaggiate. Il Consiglio, infatti, ha approvato anche le tariffe Tari per l’anno 2022: per abbassarle e contenerle, l’Amministrazione, con risorse proprie per un ammontare di circa duecentomila euro, ha stabilito l’abbattimento della parte variabile della tariffa del 22%. Ha, inoltre, previsto un bando che istituisce  agevolazioni tariffarie per le utenze domestiche svantaggiate.

Saranno riproposte agevolazioni tariffarie per i servizi a domanda individuale (mensa scolastica, trasporti ecc.). Inoltre, l’Amministrazione riproporrà i contributi per le associazioni con il bando ‘Tutto fa spettacolo’.

Sul fronte del canone unico patrimoniale, inoltre, l’Amministrazione ha stabilito anche l’esenzione per le occupazioni effettuate da associazioni senza scopo di lucro per iniziative con finalità di assistenza, previdenza, sanità, educazione, sport e ricerca; da organizzazioni di utilità sociale (onlus) per le attività istituzionali. Inoltre la Giunta ha previsto anche ulteriori esenzioni a favore degli operatori economici le cui attività (bar, ristoranti, pizzerie ecc.) siano state colpite dalla crisi legata all’emergenza pandemica.

Nella seduta di ieri, infine, è stato dato il via libera alla realizzazione dei lavori per l’auditorium dell’Itis ‘Don Giuseppe Morosini’. Si tratta, nello specifico, di un’opera caratterizzata da elevati standard di sicurezza strutturale: il progetto è finalizzato alla massima qualità degli spazi e alla loro funzionalità rispetto alle esigenze didattiche. Prevede un auditorium di circa 500 posti per una superficie di circa 8000 metri cubi oltre a 13 aule. A tale scopo sarà realizzato anche un ulteriore collegamento viario che andrà a collegare la via Casilina con la strada provinciale retrostante le aree interessate e la realizzazione di un nuovo parcheggio. L’importo complessivo delle opere è pari a 2.500.000 euro, interamente finanziato con fondi PNRR.

“La città di Ferentino è sempre più dinamica, moderna, vivibile e funzionale, con una serie di opere e servizi che la porteranno velocemente nel futuro. Oltre ai tanti cantieri aperti che sono partiti e che saranno avviati a breve – prosegue il sindaco Pompeo – non dimentichiamo chi, a causa della crisi legata alla pandemia, si trova ad affrontare situazioni economiche delicate. Per questo abbiamo previsto tutta una serie di agevolazioni sulle tariffe comunali, portando avanti una politica di salvaguardia del bilancio e continuando nel trend di riduzione delle imposte, in particolare per le attività commerciali e le famiglie in difficoltà. Non lasciamo indietro nulla e, sul fronte dell’edilizia scolastica, mettiamo a terra progetti importanti come l’auditorium dell’Itis e la scuola che tornerà a prendere posto nell’edificio ex Paolini. Un lavoro a tutto campo – ha concluso – che qualifica e definisce il nostro amore per la città e per i nostri concittadini”.

COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *