Ceccano – Giunta comunale, si cambia tutto per non cambiare nulla

Roberto Caligiore Ceccano fr

È proprio vero si cambia tutto per non cambiare nulla. Questo è successo a Ceccano quando il sindaco della città Caligiore ha azzerato la giunta comunale, dichiarando che questo atto politico serve per ridare slancio all’azione programmatica dell’esecutivo, per poi riconfermare lo stesso esecutivo ieri giovedì 21 Aprile riconsegnando le deleghe agli stessi alle quali le aveva ritirate, con la variante Macciomei,quota Lega, in sostituzione di Gizzi per le note vicende delle dichiarazioni dell’ex assessore riguardanti la guerra in Ucrania.
Se per ridare slancio e guardarsi negli occhi come dichiarato dal sindaco Caligiore c’e bisogno di ritirare le deleghe agli assessori e al vicesindaco Aceto, ci sembra veramente uno strano modo di condurre una azione amministrativa. Da cronisti di vecchia data il dubbio sorge, forse il Sindaco voleva lanciare un messaggio politico ai vertici del proprio partito di appartenenza cioè Fratelli d’Italia. Gira voce che il sindaco Caligiore
rivendichi una candidatura alle prossime elezioni regionali previste per il 2023, forse è questo il vero motivo dell’azzeramento della giunta per poi rinominarla con gli stessi nominativi, usando il pugno duro per essere appoggiato in una sua eventuale candidatura alla Regione Lazio. Chi vivrà vedrà.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *