Boville Ernica – Risparmio energetico, il Comune investe altri 70mila euro sul led

Boville Lampioni parabole Led Pubblica illuminazione (4)

Il sindaco Perciballi e il delegato Iozzi: “Verranno sostituiti 800 punti luce obsoleti. È il secondo intervento in circa due mesi. Nel 2022 raggiungeremo l’efficienza energetica al cento per cento”

Efficientamento energetico e risparmio sulla bolletta elettrica, il Comune investe altri 70mila euro per proseguire con l’opera di trasformazione a led sull’impianto della pubblica illuminazione. Lo stesso importo era stato già impegnato negli anni 2019 e 2020, a cui vanno aggiunti altri 20mila euro per il 2021 che, insieme a questo fanno un investimento totale di ben 230 mila euro. Al termine del quale saranno 1800 i lampioni trasformati. Con l’ultimo step previsto nel 2022, inoltre, l’intero impianto della pubblica illuminazione sarà efficientato al cento per cento su tutto il territorio.

Il nostro obiettivo – spiegano il sindaco Enzo Perciballi e il delegato alle manutenzioni Giacomo Iozzi – è sempre stato e continua ad essere quello di creare un buon rapporto costi benefici per i cittadini. Ossia garantire un servizio della pubblica illuminazione ottimale riducendo la spesa. È in quest’ottica che negli interventi stiamo dando la priorità alle lampade a più alto consumo di energia. In questa fase sostituiremo quelle da 70 e 100 watt con quelle a led da 25 e 30 watt”.

Sono circa una cinquantina le strade e stradine sul territorio comunale che in questa fase saranno interessate dalla sostituzione delle parabole classiche con quelle a led, per un totale di circa 800 lampioni sparsi su tutto il territorio comunale per un totale di 1800” l’ulteriore chiarimento dei due amministratori. “Inoltre, ove necessario, verranno anche sostituti o messi in sicurezza gli eventuali pali deteriorati o pericolanti”.

COSA PREVEDE IL PROGETTO

Lo scopo è quello di ridurre notevolmente i consumi di corrente elettrica attraverso l’utilizzo di lampade a led che hanno minor dispendio di energia e sono più performanti dal punto di vista illuminotecnico, così da ottenere una notevole riduzione dell’inquinamento luminoso e garantire una maggiore sicurezza dai rischi elettrici.

Per realizzare tali obiettivi – commentano Perciballi e Iozzi – è stato effettuato uno studio completo sugli impianti di illuminazione pubblica comunali, con: un censimento di tutti i punti di alimentazione; un censimento puntuale dei corpi illuminanti e delle loro caratteristiche e l’individuazione di quelli da sostituire; uno studio dei consumi relativi ad ogni quadro e ad ogni punto luce”.

Il motivo della decisione – aggiungono – scaturisce soprattutto dalla forte inefficienza energetica degli attuali impianti ma anche dalla tecnologia ormai sorpassata delle lampade ai vapori di sodio e dalle ottiche dei corpi illuminanti installati”.

“Il progetto prevede la sostituzione delle armature stradali con corpi illuminanti tali da diminuire le potenze esistenti mantenendo gli attuali livelli di prestazione. Con il led, inoltre, si avrà una migliore qualità della luce e una migliore direzionalità del flusso luminoso”.

UN IMPEGNO COSTANTE

Il sindaco Perciballi ci tiene anche a ricordare come l’intervento che verrà effettuato in questi giorni è soltanto l’ultimo in ordine di tempo. “Il precedente, circa due mesi fa, ha riguardato le zone di Torretta, Ponticelli e Pozzo Papa, alcuni tratti a Colle Piscioso e Colle San Paolo, lungo le strade principali, il centro storico, Monte di Fico, Madonna delle Grazie, San Lucio, Scopellette e Forcella”. Senza dimenticare “i lavori di ammodernamento già eseguiti dall’inizio della consiliatura a oggi, per un totale di circa 230mila euro”. E sottolinea che si tratta di “uno dei punti cardine del programma amministrativo, la cui attuazione sarà completa nel 2022, che fa bene anche al rispetto per l’ambiente e alle casse comunali”.

 COMUNICATO SRAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *