1° Trofeo “Golf è Rosa” Città di Fiuggi

golf è rosa locandina......

Domenica 6 marzo si svolgerà il trofeo golf e’ rosa, nel meraviglioso e storico campo di golf della famosa citta’ termale di Fiuggi. Unico campo della nostra ciociaria, unico nel suo genere essendo l’unico campo naturale biologico in Italia. Nato nel 1928, uno dei campi più antichi italiani, una storia di gare, progetti giovanili ed eventi di alto profilo, come l’ evento golf e’ rosa ideato ed organizzato dal maestro del circolo Maurizio severa e il delegato sport e turismo provinciale F. D. I. Marco Pannone e patrocinato dall’amministrazione Provinciale di Frosinone grazie golf è rosa locandina_page-0001 (1)all’interessamento del consigliere provinciale di Fratelli’d’Italia Daniele Maura. Un evento che già si preannuncia ad oggi un grande successo, con 25 squadre oltre 130 giocatori, molti dei quali provenienti dai vari circoli del Lazio, 70 giocatrici donne di cui la metà neofite prima volta all’ interno di un campo da golf. Una gara a squadre formata da 5 giocatori, la squadra che farà meno colpi vincera’ il torneo. Una iniziativa per promuovere la partecipazione delle donne alla pratica del golf, con l’ obbiettivo di avvicinare nuove potenziali golfiste. Sottolineando i vantaggi che si possono ottenere nel praticarlo come quelli legati alla salute, alla socializzazione e al benessere della persona. Una giornata all’insegna del gioco, al divertimento, allo sport, ad omaggiare il golf è donna. Maura dichiara: appena mi è stata prospettata la possibilità di organizzare un trofeo di golf del genere a Fiuggi per la festa della donna, ne sono rimasto da subito affascinato. Il golf e le donne possono a mio parere contribuire a ridare a Fiuggi il ruolo che merita – credo che portare dentro un green le donne abbia una positiva ricaduta anche sul target più giovani, infatti come capita spesso e non solo nello sport l’incremento della partecipazione femminile favorisce, conseguentemente, l’avvicinarsi in questo caso al golf da parte delle fasce più giovani, rispetto ai “colleghi” maschi, le donne sono disposte a portare in campo con sé i figli in più dei casi rispetto agli uomini, e, quindi, 1000 nuove madri giocatrici possono tradursi in ben 720 potenziali praticanti giovanissimi rispetto ad uno stesso numero di nuovi giocatori di sesso maschile! Ne consegue la necessità di incentivare il coinvolgimento femminile per estendere il target di potenziali giocatori e creare anche grazie al golf maggior afflusso turistico nella città termale.
Il Maestro Maurizio Severa
COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *