Zurich toglie la Z dai loghi social per evitare accostamenti con la Russia

Zurich logo

Avere una “Z” – scritta grande, maiuscola, da sola – nel marchio aziendale, di questi tempi, evidentemente non porta bene. Crea associazioni con la Z dipinta sui carri armati russi che invadono l’Ucraina e incollati alle porte delle case dei dissidenti in Russia. Ecco perché l’assicurazione Zurich – che quella Z solitaria ce l’ha in bella vista, bianca su sfondo carta da zucchero – ha deciso di toglierla dai social (ma per ora non dal sito), per non allontare clienti. E per far capire da che parte sta nel conflitto in corso, se non fosse chiaro.Basta aprire gli account twitter e Instagram (Zurichinsurance) e verificare. Ora c’è la scritta per intero “Zurich” in bianco: insomma più lettere, dopo la Z, per scacciare equivoci e accostamenti scomodi. Molto attenta all’ambiente, alla sostenibilità, alla Co2 di troppo e a sostenere l’Amazzonia ritratta dal grande fotografo Sebastiao Salgado, l’assicurazione ora si lancia anche nel “marketing di guerra”: una comunicazione schierata, accompagnata anche da raccolte fondi per l’Ucraina, tramite la sua fondazione benefica.Quanto durerà questa censura? Almeno quanto la guerra. La Z è considerata la nuova svastica. I russi la usano in segno di riconoscimento di blindati e furgoni in quanto iniziale di Zapad che significa Ovest, la direttrice dell'”operazione militare speciale” come la Russia chiama la guerra di invasione in atto. O anche – altra ipotesi – come rimando a “Za pabedu“, per la vittoria, un comune slogan bellico russo. “Stiamo momentaneamente rimuovendo l’uso della lettera “Z” dai social, dove appare isolata e potrebbe essere interpretata erroneamente – si legge in una nota ufficiale  di Zurich – Stiamo monitorando da vicino la situazione e intraprenderemo ulteriori azioni se e quando necessario”.

Fonte Repubblica

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *