Vivere con un cane fa bene alla salute: lo conferma la scienza

cane felicità

Il legame con un cane ha un effetto calmante e migliora le relazioni sociali.

Vivere con un cane rende le persone più felici: questo a grandi linee si è sempre saputo, ma ora lo conferma anche la scienza, che spiega perfino cosa accade al nostro corpo.L’autrice del libro “Made For Each Other: la biologia del legame uomo-animale”, Meg Olmert, rivela qualcosa di più sul legame che si instaura tra il cane e il suo proprietario. La studiosa spiega che si tratta di un vero e proprio feedback neurochimico. Le risonanze magnetiche funzionali hanno confermato che guardare il proprio cane (anche in fotografia) stimola il rilascio di ormoni come dopamina e ossitocina. Nel nostro cervello si innescano le stesse dinamiche che avvengono tra madre e figlio. A questo va aggiunto che l’interazione con un cane riduce stress, frequenza cardiaca e pressione sanguigna e aiuta a stringere legami forti, perché il cane è una figura certa su cui si può contare. Non a caso in alcuni trattamenti vengono sempre più spesso utilizzati dei cani da pet therapy. A tutto questo uno studio giapponese ha aggiunto che, quando tra cane e padrone c’è interazione, il rilascio di ossitocina avviene in entrambi i soggetti. In altre parole, il legame fa bene ad entrambi.Ma, oltre al benessere fisico e psicologico, c’è ancora dell’altro. Secondo alcuni studi, i cani riescono ad incentivare anche le relazioni sociali. Non capita raramente, infatti, che portando a spasso il cane, ci si fermi a parlare con altri proprietari di cani.

 

foto e fonte 105.net

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *