Vetrina Virtuale di ARTE IN CLASSE 18ª Edizione

VETRINA VIRTUALE ARTE CLASSE

Il 15 novembre 2019 è stata postata nel sito ufficiale dell’Istituto “G. Matteotti” di Aprilia la prima Vetrina Virtuale di ARTE IN CLASSE giunta alla 18ª Edizione sulle tematiche: “Arte, scienza e tecnologia” una coalizione che il Maestro Francesco Guadagnuolo osserva da tempo per arrivare alla scienza robotica, grazie all’uso delle nuove tecnologie. Egli interviene col computer, con internet, con la realtà virtuale, con le tecnologie di registrazione, con il video e la musica. Chi conosce il Maestro Guadagnuolo inesauribile fonte di idee, vulcanico nell’affrontare nuove tematiche e contenuti, rilancia “Arte in Classe” in una veste tutta nuova, dove protagonista è l’elettronica. Egli da sempre sostiene l’innovazione e la ricerca di nuovi linguaggi espressivi e artistici dedicata al mondo dell’Arte Interattiva.

La singolare vetrina virtuale è una grande piattaforma dove saranno documentati in progress i risultati più significativi inerenti alla multimedialità avanzata contenuti nell’Arte in Classe. Si tratta di mescolare approcci e linguaggi diversi, per far venire nuove idee, così da poter mettere insieme arte e nuove tecnologie.

Straordinarie sono le operosità di ricerca e sperimentazione create nel tempo dal Maestro Guadagnuolo attraverso un’eccitante intesa fra arte, scienza e tecnologia per approdare dunque alla robotica avente obiettivi e prospettive diverse in cui il robot può essere impiegato in questi settori e soprattutto come oggetto artistico, estetico e dinamico dell’opera stessa.

Una serie di lavori con l’uso di tecniche informatiche che cambiano radicalmente il linguaggio che opera sulla percezione della realtà e diventa un modo adatto per adeguare la materia dell’arte ai nostri tempi. Quest’arte progettata con l’ausilio del computer è legata alla ricerca tecnologica, ha precise finalità comunicative e formative e non si ferma ad una documentazione della realtà, ma è la realtà che viene interpretata e filtrata nell’immaginario dei giovani. Il giovane allievo opera creativamente su norme estetiche-comunicative offrendoci un iter espressivo, in una vera formazione delle arti visuali, che guarda al mondo che cambia.

L’interesse di Guadagnuolo, per la letteratura e per il cinema, rapporti che pongono temi di ragionamento e di creatività, anche questi li coinvolge nella scienza robotica. Tutto questo può essere collegato nel futuro campo lavorativo come la creazione di scenografie virtuali, nell’ambito di rappresentazioni teatrali, televisive, concerti, ecc.

Sculture tra arte, tecnologia e robotica

Teatrino elettronico “Il piccolo Principe” il noto racconto dello scrittore Antoine de Saint-Exupéry . Il piccolo principe viaggia per lo spazio con il suo aeroplanino. https://youtu.be/9izhELpEBhQ GUARDA IL VIDEO

“Il delfino elettronico” per la tutela dell’ambiente. Il delfino è stato addestrato per raccogliere la plastica depositata negli oceani.  https://youtu.be/nbTHxtwr5HU GUARDA IL VIDEO

3°“Il gufo elettronico” un accostamento alla scenografia cinematografica.  https://youtu.be/DWOok0YzcG4 GUARDA IL VIDEO

4°Il robot elettronico” futuro e scienza robotica. 

5° “Lo scorpione elettronico” una costruzione di un insetto robotico.

6° “La lumaca elettronica” per la scienza robotica.

 

COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *