Val Canneto, una frana travolge la condotta: operai al lavoro

frana condotta valcanneto

Una frana travolge la condotta adduttrice, squadre di Acea Ato 5 a lavoro con i badili per rimuovere i detriti e riparare il guasto. Il forte maltempo, che nelle ultime ore ha flagellato la provincia di Frosinone e in particolare la Valle di Comino, ha fatto registrare numerosi allagamenti e smottamenti oltre alla distruzione di una strada a ridosso di un ponte tra i centri di Villa Latina e Picinisco. Il temporale ha causato ingenti danni e problemi anche alla condotta adduttrice di Canneto che alimenta Settefrati, Gallinaro e San Donato Valcomino, capace di trasportare sino a 37 litri al secondo. Le abbondanti precipitazioni verificatesi nella notte tra mercoledì e giovedì scorso hanno generato una frana nella zona montuosa che ha interessato anche un tratto della linea adduttrice lasciando senz’acqua i Comuni di Settefrati, San Donato e Gallinaro. I sistemi di gestione e controllo hanno immediatamente dato l’allerta alla Centrale operativa di Acea Ato 5 che ha organizzato un primo sopralluogo e gli interventi di riparazione. È stato necessario impiegare due squadre di tecnici e altro personale di supporto per consentire di raggiungere in sicurezza il sito, individuare la perdita idrica, predisporre l’area di cantiere ed avviare le operazioni di riparazione. Le operazioni di ripristino sono risultate particolarmente difficoltose, sia per il sito in cui si è verificato il guasto, in una zona di montagna tra l’altro dissestata dal maltempo, che per l’impossibilità di intervenire con mezzi meccanici per lo scavo e la riparazione. Gli operai di Acea Ato 5 hanno quindi dovuto operare manualmente ma nel rispetto delle condizioni di sicurezza per rimuovere i detriti trasportati dall’acqua in piena e raggiungere il punto in cui la condotta era stata tranciata. Un lavoro lungo e difficile che ha impegnato le squadre per quasi l’intera giornata di giovedì. A sera, finalmente, gli sforzi sono stati premiati e la linea è stata ripristinata. Ci sono volute, però, ancora diverse ore nel corso della notte per consentire alle tubature e agli impianti di riempirsi e tornare regolarmente in servizio, tanto che l’acqua è tornata regolarmente a scorrere dai rubinetti degli utenti nella mattinata di venerdì. Per le modalità con cui si è verificato il danno, sono stati registrati anche alcuni casi di torbidità nella fornitura idrica che sono stati prontamente comunicati ai territori interessati. Per tutti questi casi sono stati avviati anche i necessari autocontrolli sulla rete idrica ed esami straordinari di laboratorio per garantire il rispetto dei parametri di qualità. Il maltempo ha causato anche ulteriori danni alla linea adduttrice minore che serve parte del comune di Picinisco. In questo caso, le squadre di Acea Ato 5 e gli operai delle ditte incaricate sono al lavoro in queste ore per risolvere tutti i problemi.
COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *