Unione Popolare Sora, chiusa la tornata elettorale l’analisi del voto

de magistris unione popolare - ansa cesare abbate-2

Chiusa la tornata elettorale, come Unione Popolare Sora abbiamo tenuto un’analisi del voto in merito alle ultime elezioni.Siamo partite/i dal risultato delle ultime politiche del 2018, il nostro voto a Sora resta sostanzialmente stabile, nonostante nel 2018 era presente un candidato capolista della nostra Città. La nostra stabilità non è per noi motivo di orgoglio, anzi, dobbiamo continuare ad interrogarci perché non siamo cresciute/i, nonostante siamo state/i molto attive/i, sia nella protesta che nella proposta.Unione Popolare nasce meno di 3 mesi fa per unire la Sinistra alternativa, con l’obiettivo di opporsi all’attuale sistema politico, che grazie alle politiche scellerate praticate unitariamente da cdx e csx, hanno messo in ginocchio le ultime/i.  UP aveva come primo banco di prova con l’elettorato le elezioni politiche del 2023, ma il tutto viene stravolto con la caduta del governo, e come in tutt’Italia, abbiamo praticamente dedicato le nostre ferie alla raccolta firme e alla campagna elettorale, siamo state/i in  piazza con i banchetti, in giro per i quartieri parlando con la gente raccontando loro quale erano le nostre idee contenute nell’agenda Robin Hood (nome dato al nostro programma dalla stampa di regime).

Purtroppo, i dati che le urne ci hanno restituito, confermano una destra  molto forte, e anche l’elettorato Sorano ratifica in modo netto e chiaro il risultato nazionale. C’è da dire che il risultato della destra nostrana non è dovuto al lavoro di alcuni esponenti locali (già sconfitti dalla citta in occasione delle elezioni comunali), ma bensì, come detto sopra dal trend nazionale.

C’è tanto da fare nella nostra Città, dove noi ci collochiamo all’opposizione di questa amministrazione comunale, che nei fatti ancora non possiamo giudicare in modo chiaro, visto che è all’inizio ed è ancora in carburazione, ma sui temi roventi che affliggono la nostra comunità ci faremo trovare pronte/i. La nostra, come da sempre, sarà un’opposizione costruttiva, e la protesta sarà comunque anticipata sempre dalla proposta.

Anche se la tornata elettorale non ha avuto i risultati che ci saremmo aspettate/i, continueremo nella direzione che ci siamo imposte/i, per la costituzione di una Sinistra alternativa atta a cambiare il sistema. Abbiamo l’obbligo di rilanciare la nostra azione politica, in un territorio che soffre pesantemente e che necessita una nuova rotta.

Tappa importante del nostro percorso saranno anche le prossime elezioni regionali, dove non mancherà il nostro apporto politico e programmatico, altrimenti continueremo a fare la sola rappresentanza senza incidere sui problemi veri della gente!

Infine volevamo ringraziare : Sonia Sale, Maddè Guglielmo, Romolo Rea, Nevia Borgia Candidate/i alla Camera dei Deputati, Domenico Carcone Candidato al Senato della Repubblica, per la passione e l’impegno profuso in tutta la campagna elettorale, grazie di tutto siete state/i grandi!

comunicato stampa – foto archivio

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *