Uncem: Bussone confermato alla presidenza nazionale, Bellucci confermato nel Lazio

Congresso Uncem Lazio interrvento Achille Bellucci

 Il Congresso nazionale Uncem ha confermato all’unanimità Marco Bussone Presidente dell’Unione nazionale dei Comuni, delle Comunità e degli Enti montani. Bussone, 35 anni, giornalista, sposato con un figlio, era stato eletto Presidente nazionale per la prima volta il 7 luglio 2018, ereditando la presidenza da Enrico Borghi. Oggi è stato rieletto dal Congresso che l’Associazione nata nel 1952 – “Sindacato della Montagna” – non ha potuto svolgere in presenza a causa della pandemia e della vigente normativa. Marco Bussone guiderà Uncem nazionale per i prossimi cinque anni. Con lui vi sono 20 Presidenti delle Delegazioni regionali, eletti dalle Assemblee congressuali territoriali negli ultimi quindici giorni.

Nel Lazio è stato confermato alla presidenza Achille Bellucci dal XVII Congresso di UNCEM Lazio, tenuto presso l’Hotel Ambasciatori di Fiuggi (non erano ancora intervenute le norme restrittive anti Covid. Naturalmente i lavori si sono tenuti nel rigorosissimo rispetto del protocollo per evitare il propagarsi del contagio).

Oltre ai Commissari delle Comunità Montane e i sindaci o loro delegati dei Comuni del Lazio associati a Uncem, sono intervenuti referenti del mondo dell’associazionismo, il Presidente del Consiglio Regionale del Lazio Mauro Buschini, il Presidente di Anci Lazio Riccardo Varone e il segretario Giuseppe De Righi; il prof. Vincenzo Antonelli dell’Università Luiss “Guido Carli” e ordinario di Diritto Amministrativo presso la Sacro Cuore di Roma. Il Presidente nazionale di Uncem,  Marco Bussone è intervenuto in video mentre il consigliere regionale Sara Battisti, impossibilitata alla presenza perché colpita da Covid, ha inviato un messaggio che è stato letto all’Assemblea.

Conferma unanime del presidente uscente Achille Bellucci come pure all’unanimità sono stati approvati dall’assemblea i delegati  al Congresso nazionale e altri incarichi.

Nella relazione del Presidente, sono stati ribaditi alcuni punti fondamentali della piattaforma Uncem, come il

rafforzamento degli Enti territoriali, il superamento del Digital Devide, la compensazione e

perequazione territoriale e la centralità del concetto di Montanità. Non è ovviamente mancata una approfondita riflessione sulla trasformazione in atto delle Comunità Montane e il futuro della governance dei territori interni.

Tra gli interventi che hanno arricchito il dibattito, oltre a quelli dei Presidenti Buschini e Varone (che ha confermato la collaborazione tra Anci Lazio e Uncem Lazio) e il prezioso intervento del prof. Antonelli, quelli di: Flavio Cera, membro del Consiglio Nazionale di Uncem Lazio; Gennaro di Fazio Commissario dell’Arcipelago Isole Ponziane; Luigino Testi Sindaco di Casape; Luciano Romanzi,  Commissario della Comunità Montana dell’Aniene  nonché vice Presidente vicario di Uncem Lazio; Gaetano Micaloni, Commissario della Comunità Montana di Salto Cicolano e diversi altri. I lavori sono stati coordinati dal segretario di Uncem Lazio, Francesco Chiucchiurlotto. 

COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *