UGL Lazio – La Regione estenda le onorificenze a tutti gli operatori di Polizia Locale impegnati durante l’emergenza Covid

Armando Valiani

L’UGL Lazio in considerazione del titolo onorifico assegnato dalla Regione Lazio agli operatori di Polizia Locale, chiederà al Presidente Zingaretti di estendere l’onorificenza a tutti gli Agenti e Ufficiali della Polizia Locale.
Considerata la Delibera del 5 ottobre 2021 con cui la Giunta Regionale ha approvato l’istituzione di un riconoscimento al merito agli operatori di Polizia Locale appare emblematico il criterio di assegnazione dei titoli nonché il numero delle onorificenze concesse snaturando e sminuendo la Delibera di Consiglio che mesi orsono approvò, dalla quasi unanimità dell’assise consiliare, il riconoscimento a tutti gli operatori impegnati in emergenza Covid senza alcun vincolo numerico.
“Basti pensare – dichiara il Segretario Regionale UGL Armando VALIANI – che l’atto di indirizzo della Giunta Regionale ha concesso l’onorificenza a 350 addetti dei vari Corpi di Polizia Locale di tutta la Regione Lazio sottolineando che il solo il Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale conta all’incirca 6000 tra Agenti e Ufficiali; questo purtroppo sta creando anche in altri Comandi laziali, una disparità e scelte discriminatorie riguardo alla “scelta” su chi riceverà l’onorificenza rispetto a chi ne verrà escluso avendo operato indistintamente nelle stesse condizioni di lavoro.
Auspichiamo pertanto che la Regione Lazio attui tutte le azioni necessarie attribuendo il riconoscimento a tutti gli operatori di Polizia Locale impegnati nell’emergenza Covid”.

COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *