Trivigliano – Ai domicili presso la Comunità di recupero, non rispetta le norme comportamentali: arrestato

carabinieri 1web

In Trivigliano, personale del  Comando  Stazione di Guarcino, in esecuzione “dell’Ordine di Esecuzione per la Carcerazione” emesso dalla Corte di Appello – Seconda Sezione Penale – di Roma  in data 2 marzo u.s.,   traeva in arresto un 29enne della provincia di Roma (già gravato da vicende penali per reati contro la persona) e già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso la Comunità di recupero “ IN DIALOGO” sita sempre in Trivigliano per i reati di minaccia, lesioni personali, resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento, commessi negli anni tra il 2015 e il 2020 nel comune di Anzio (Rm). Nello specifico, il provvedimento  eseguito è scaturito a seguito dell’ aggravamento della misura degli arresti domiciliari  già in atto  poiché lo stesso, all’interno della comunità  non rispettava  le norme  comportamentali vigenti nella  struttura, reiterando atteggiamenti inadeguati e contrari alle indicazioni terapeutiche, tanto da coinvolgere e condizionare negativamente gli altri ospiti. Ad espletate formalità di rito e così come  disposto dall’Autorità Giudiziaria, veniva  tradotto presso la Casa Circondariale di Regina Coeli di Roma.
Comunicato stampa – foto arvchivio

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *