Sora (FR) – Coronavirus, i casi positivi sono 18, costituito il COC

ROBERTO DE DONATIS..

AGGIORNAMENTO EMERGENZA CORONAVIRUS, LA LIVE DEL SINDACO DEL 25 MARZO 2020″‼️

SITUAZIONE SANITARIA
I casi positivi sono 18. Abbiamo annunciato ieri 24 marzo, durante una trasmissione televisiva a Teleuniverso il caso n. 17 si tratta di un uomo di 94 anni trasferito allo Spaziani.
Oggi 25 marzo è risultata positiva una donna di 48 anni dimissionaria dallo Spaziani che non presenta sintomi acuti in progressione della malattia e può proseguire il percorso di cura presso la propria abitazione con l’osservanza delle direttive previste.
Questa è una settimana decisiva per la nostra comunità che sta mettendo in campo tutte le capacità di cui dispone in termini di solidarietà, di coesione e di rispetto delle regole che prevedono pene e misure notevolmente rafforzate. Sono previste multe che vanno da un minimo di 400€ fino a un massimo 3000€ in relazione alla gravità dei comportamenti che si assumono in questa particolare circostanza.
Stare a casa è un principio inderogabile e bisogna muoversi solo per la spesa, il lavoro e la salute previste dalla norma.
I dati dei casi positivi al COVID-19 nella nostra provincia sono “altalenanti”, ieri 24 marzo abbiamo avuto notizia di 13 contagi solo nella casa di cura “Città Bianca”, che portano a 32 numero totale di contagi nell’intera Provincia di Frosinone.

ORDINANZA COSTITUZIONE DEL COC
Il Sindaco ha firmato l’Ordinanza per la costituzione del COC che è un punto nevralgico dove si prendono le decisioni in materia di protezione civile e che prevede l’attivazione di alcune funzioni di supporto. Attivate quelle in materia sanitaria, di assistenza sociale e veterinaria. Sono gia’ attivi i volontari della Protezione Civile, un supporto fondamentale in questo momento e di affiancamento alla Polizia Locale.💪ACCOMANDAZIONI CONCLUSIVE
Le scelte intraprese dal Governo si stanno rivelando efficaci, sono necessarie e stanno funzionando, il lockdown è stato, infatti, intrapreso anche dall’Inghilterra e dagli Stati Uniti: questi stati stanno seguendo il modello Italiano. La strada intrapresa sta portando a un buon risultato quindi è necessario proseguire per ripartire al meglio

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *