Sora (FR) – Amministrative 2021, nulla di nuovo all’orizzonte

sora-panorama

Di Augusto D’Ambrogio.
Una politica sorana priva di rinnovamento. Quando scriviamo non è ancora certo la data di svolgimento delle elezioni amministrative, ma la gran parte degli attori politici stanno cercando ognuno per la propria parte, di far quadrare i conti in termini di alleanze cosa non facile, di certo di nuovo si vede ben poco . Alla città volsca mancano nuovi protagonisti di una politica oramai in mano sempre alle stesse persone, con ambizioni personali e poca attenzione alle esigenze dei cittadini. Un sindaco lasciato sempre più solo anche dai propri fedelissimi,che sperano di fare il salto di qualità proprio con la poltrona di primo cittadino, ambita da ex componenti della cosiddetta piattaforma civica che finora ha sostenuto il sindaco Roberto De Donatis. Il centrodestra ormai è spaccato, tutti contro tutti, il novizio leghista Lino Caschera che aspira sempre più ad una propria candidatura a sindaco, poco importa l’unità del centrodestra, solo ego personale e tanta voglia di sedersi sulla poltrona di primo cittadino. Fratelli d’Italia forte nei sondaggi elettorali, ma quelli poco contano a livello locale, continua ad affermare tramite i suoi responsabili che loro hanno un proprio candidato a sindaco e certamente il nome non è quello di Lino Caschera. Altri nomi che circolano sono quelli di Ernesto Tersigni, già sindaco della città, che si ripropone a guidare una città in ginocchio che non ha più sbocchi economici e priva di prospettive future, certo il già sindaco Tersigni, non è esente da colpe che hanno portato la città volsca ad essere solo ed esclusivamente una città dormitorio, la sinistra non sembra al momento in grado di tirare fuori un nome che possa essere innovativo e nuovo. Poi c’è l’ex leghista Luca Di Stefano che aspira ad una candidatura innovativa e ad un ricambio generazionale che anche qui manca. Il Movimento 5 Stelle al momento non è pervenuto, infatti il movimento grillino non sa ancora con chi allearsi alle prossime amministrative o quanto meno lo sa, ma non ne parla. Tutti questi movimenti politici mentre la città e in totale abbandono e priva di ogni manutenzione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *