Ripi (FR) – Luca D’Arpino: “Bisogna ridare decoro e dignità alla comunità”

luca d'arpino ripi

Dopo settimane di attesa, avendo pieno rispetto delle istituzioni, quindi l’arrivo del commissario prefettizio, il Presidente del Consiglio comunale uscente Luca D’Arpino non ha dubbi: bisogna ridare decoro e dignità alla comunità di Ripi. Giunge un momento storico, caratterizzato da assolute criticità su svariati aspetti, dal gravissimo periodo di congiuntura economica generata da Covid – 19 alla assoluta incapacità di governance. È ora di scelte chiare e coerenti con i percorsi politici, nello specifico mi riferisco alle accozzaglie variegate generatesi nelle varie amministrazioni , chiamate comunemente “Liste civiche”. A mio parere non è la migliore soluzione nel rispetto degli elettori. Ebbene mi preme sottolineare che questo tipo di percorso amministrativo non genera risultati aderenti alle promesse elettorali, per lo più crea una sorta di dualismo interno al gruppo, alimentato dalle assolute divergenze in termini di visione. Motivo per il quale sto lavorando affinché si possa costruire un gruppo coeso, fatto di valori e percorsi comuni, caratterizzato e identificato nei confini del centro destra. La mia militanza, da sempre in Forza Italia, con coerenza e caparbietà mi ha insegnato che credere nei valori è l’aspetto fondamentale di qualsiasi amministratore. Non si può fare politica senza avere un credo. Il mio invito è rivolto a tutti coloro i quali si riconoscono nei valori di centrodestra, nessuno escluso, con le stesse ideologie e con lo stesso modello culturale e amministrativo. Non vogliamo più avere a che fare con chi si candida da civico per ristorare un consenso più largo e poi, a seconda del periodo o della convenienza del momento, va ad accasarsi in modo subdolo e strumentale. La chiarezza e la militanza nei partiti politici da lettura di ognuno di noi, per serietà e appartenenza. Sono fiducioso che questo percorso, fatto di condivisione e di coerenza, possa dare una nuova ed efficace amministrazione al nostro amato Ripi.
COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *