Pontecorvo (FR) – Diciassettesima edizione del Premio Paola Sarro

pontecorvo-premio-sarro
Il sacrificio di Paola non deve essere dimenticato e non lo sarà. Anche quest’anno con il premio di solidarietà giunto la Diciassettesima edizione la città di Pontecorvo ha voluto ricordare una delle sue figlie migliori uno dei fiori più belli e più saggi che la nostra città abbia avuto che purtroppo è morto per dare la vita gli altri è morto nella missione umanitaria.  Il messaggio è che Paola ci ha lasciato è stato un messaggio chiaro si deve si deve e si può andare oltre si deve essere vicino a chi soffre e ci si deve impegnare oltre quelle che sono le competenze professionali e il piccolo compitino che ognuno di noi ha chiamato a svolgere della propria professione Paola quel giorno avrebbe potuto salutare tutti in ufficio salutare tutto il suo reparto invece no deciso di mettersi su un aereo e andare in Kosovo dove c’è l’esigenza di medici che dovevano aiutare azioni locali ed ecco allora che il sacrificio di Paola si è compiuto proprio per andare oltre per fare quello che ognuno di noi dovrebbe fare e che purtroppo in questo periodo si è sempre più medici e non ci sofferma su quelli che sono i veri valori della vita.  È per noi oggi 19 di avere qui è l’ambasciatore del Kosovo Alma Lama che testimonia quanto ancora il messaggio di Paola il suo sacrificio sia presente nel popolo kosovaro.
Ho  proposto l’ambasciatore del Kosovo di realizzare un gemellaggio proprio il nome di Paola mi ha assicurato che lavora sulla proposta l’altra proposta che ho fatto è stata di spostare il luogo del XVIII edizione del premio Papa sanno proprio nella scuola a lei dedicata una scuola che sta per essere totalmente rinnovata.
fonte comunicato stampa
facebooktwitter

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *