Parco dei Monti Aurunci,ok al bilancio di previsione 2021-2023

bilancio parco aurunci

Il consiglio della comunità del Parco dei Monti Aurunci ha espresso parere favorevole al bilancio di previsione 2021-2023 successivamente approvato con Delibera del Presidente. La seduta, in pieno rispetto della misure per il contenimento della Pandemia da Covid
-19, si svolta in videoconferenza con ampia partecipazione degli enti territoriali che ne fanno parte.
Nel corso della seduta sono stati sottolineati, con la relazione del Presidente Marco Delle Cese, gli obiettivi raggiunti come la riapertura del vivaio di Monticelli di Esperia, l’ultimazione dell’ostello di Villa Iaccarini. Non da ultimo il primato riscontrato nel sistema dei pagamenti che vede l’ente liquidare le fatture con celerità.  E’ in fase di ultimazione, invece, il Museo del Sughero nel Vivaio di Itri che ospiterà il nuovo centro visitatori del Parco.
La Regione Lazio ha assegnato all’Ente Parco a titolo di contribuito per le spese di gestione 441 mila euro e tale importo è stato preso a riferimento anche per le assegnazioni 2021-2023.
Oltre al contributo della parte corrente per il 2021 è previsto il finanziamento per la realizzazione di aree playground per l’importo di 120.000 euto. che consentirà la realizzazione di spazi dedicati allo sport. È in corso la redazione del nuovo piano di Antincendio Boschivo, mentre per la manutenzione dei sentieri con interventi straordinaria nell’area parco sono stanziati oltre 40.000 euro. Un altro intervento di particolare rilevanza è il progetto sperimentale prevenzione danni da fauna selvatica (Lupo) che prevede il finanziamento di 53.000 euto,  per il pagamento degli indennizzi per i danni da fauna selvatica, a fronte dell’assestamento del pregresso, sono stati stanziati 25.000 euro.
L’Ente Parco gestisce anche il Monumento Naturale di Montecassino che, nell’ultimo anno, ha ripreso notevole vigore grazie alla sinergia che si è sviluppata con diversi importanti attori locali.
“In primo luogo con l’Università con la quale è sempre più stretta la collaborazione del Parco, con il comune di Cassino e con le associazioni tra cui il Cai di Cassino, il Rotary Club, l’associazione
albergatori. Il Parco ha proposto l’avvio di un tavolo permanente di confronto per valutare gli interventi sulla rete sentieristica del Monumento Naturale un progetto integrato finalizzato alla fruizione dell’area ed alla sua tutela naturalistica”, ha spiegato il presidente Marco Delle Cese.
“Ancora una volta – ha aggiunto il Presidente – la grande partecipazione dei membri del consiglio della comunità dimostra la coesione e lo spirito di collaborazione che, ormai da qualche anno, vive l’Ente. Il bilancio in definitiva è pienamente in salute e non ci sono state anticipazioni di cassa, ciò dimostra la lungimiranza nella gestione amministrativa e contabile. Per questo ringrazio il direttore del Parco Giorgio De Marchis”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *