Nella giornata dei diritti delle donne si è insediato il Comitato pari opportunità di Anbi Lazio

Insediamento-CPO (1)

Si è insediato l’8 marzo, nella Sala Medici di Anbi Nazionale in via Santa Teresa, il nuovo Comitato pari opportunità di Anbi Lazio. Del ruolo di Presidente del neo C.p.o. è stato conferito mandato all’avvocato Patrizia La Rosa, che in precedenza lo ha già ricoperto, con risultati eccellenti, in ambiti simili ed in contesti prestigiosi, come quello della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Velletri e dell’Ordine degli Avvocati di Velletri.

“Abbiamo scelto, per l’insediamento del Comitato Pari Opportunità, la Giornata internazionale della donna affinché il messaggio di equità, pari diritti e valori, arrivi con forza al fine di sensibilizzare l’intero ambiente della bonifica, nonché le istituzioni su un tema che non dovrebbe mai passare in secondo piano. Infatti, nonostante i grandissimi passi avanti e l’impiego di personale femminile ad ogni livello – spiega la neo Presidente Patrizia La Rosa –  le caratteristiche peculiari delle attività dei consorzi di bonifica, che per loro natura giuridica debbono garantire la sicurezza idraulica del comprensorio di pertinenza mediante la manutenzione del bacino idrico e, in caso di emergenze legate al rischio idrogeologico, impiegare operai e tecnici ben oltre l’orario lavorativo, fanno sì che l’organizzazione interna del lavoro sia fondata su esigenze prettamente maschili. Da queste fondamenta – ha concluso l’avvocato La Rosa – come comitato Pari Opportunità, abbiamo iniziato a discutere e a confrontarci per mettere in campo tutta una serie di iniziative volte a sensibilizzare il mondo della bonifica sulla cultura di genere”.

Faranno parte del Comitato pari opportunità la Presidente di Anbi Lazio, nonché promotrice del progetto, Sonia Ricci, la quale ha condiviso quanto dichiarato dall’avvocato La Rosa, sottolineando come: “La disparità di genere non è più tollerata, ogni persona, senza distinzione di orientamento, credo religioso o appartenenza politica, deve avere pari possibilità di carriera e, a parità di livello e competenze, gli stessi emolumenti. Nei consorzi di bonifica laziali da tempo le figure femminili partecipano alle più disparate cariche finanche quelle dirigenziali ai massimi livelli. In questo giorno dedicato all’eguaglianza, inoltre, lanciamo un accorato messaggio di solidarietà a tutto il popolo ucraino” e il Direttore di Anbi Lazio Andrea Renna che ha aggiunto: “Stiamo studiando iniziative in grado di coinvolgere tutto il perimetro lavorativo, dal personale d’ufficio e quello operaio, sulla parità di genere ed in quest’ottica il Comitato Pari Opportunità sarà garante del concreto sviluppo delle stesse con l’auspicio che quanto verrà proposto sarà un buon esempio, con modelli e buone pratiche da esportare in altri Anbi regionali”.

“I Consorzi di bonifica sono orgogliosi di essere espressione della società, ma di questa vivono anche le problematiche come il percorso ancora lungo, indirizzato a creare le condizioni generali per un’autentica parità di genere – dichiara Francesco Vincenzi, Presidente di ANBI – La strada, però, è indicata da tempo ed un forte impulso sta arrivando dal cambio generazionale, che sta facendo emergere una classe dirigente, scevra da qualsiasi pregiudizio.”

Hanno dato il loro contributo all’evento, numerosi rappresentanti istituzionali tra cui il la dott.ssa Enrica Onorati, Assessore Agricoltura, Foreste, Promozione della filiera e della Cultura del Cibo della Regione Lazio, la dott.ssa Svetlana Celli, Presidente Assemblea Capitolina, l’arch. Ornella Segnalini, Assessore ai Lavori Pubblici e alle Infrastrutture di Roma Capitale e il dott. Giancarlo Amato, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Velletri.

COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *