Museo del Sax: al via la rassegna “Fai Bei Suoni” con Pellini-Cuscito Quintet (26) e Duo Camilletti (27)

Fai Bei Suoni

Al via, l’ultimo fine settmana di giugno, la rassegna estiva FAI BEI SUONI del Museo del Saxofono, un festival ideato da Attilio Berni che giunge alla sua seconda edizione, finalmente riportando dal vivo, dopo lungi mesi di assenza, concerti dedicati a questo particolare strumento. Gli spettacoli, gestiti ed organizzati nel pieno rispetto di tutte le normative anti-covid, prevedono un ingresso con prenotazione obbligatoria. La prevendita è sul sito liveticket o chiamando i numeri 06 61697862 – 347 5374953. I concerti del sabato, nel giardino esterno, saranno dedicati al jazz, la domenica, nella sala interna, destinati alla classica. Alle ore 20.00, prima dell’inizio degli eventi, è prevista un’apericena d’intrattenimento.

Si parte sabato 26 giugno con “Ghost of the Twenties” del quintetto capitanato dai saxofonisti Red Pellini e Giorgio Cuscito, due dei massimi esponenti del Jazz tradizionale italiano, riconosciuti a livello internazionale, in un concerto del vero jazz degli anni ruggenti americani. Ad accompagnarli sul palco ci saranno Alessio Magliari al pianoforte, Guido Giacomini al  contrabbasso e Carlo Battisti alla batteria.

Domenica 27 giugno lo spazio con la collezione più grande del mondo di sax ospiterà invece il concerto del Duo Camilletti con un programma tutto nuovo, ricco di nomi importanti e di affascinanti suggestioni. La prima parte è dedicata alla musica barocca, con brani di due tra i più straordinari compositori dell’epoca: Bach e Telemann. Seguirà un intermezzo romantico ispirato ai nomi immortali di Schubert e Tchaikovsky. Infine un viaggio nella musica francese del primo Novecento (Debussy, Honegger e Mouquet), con un particolare riferimento al mito di Pan e alle musiche che a esso si sono ispirate. È un percorso che parte dall’idea di musica “assoluta”, cioè priva di riferimenti esterni e totalmente autoreferenziale, per giungere a un linguaggio diametralmente opposto, di tipo programmatico e narrativo. Un modo ancora diverso per comprendere come, al di là dei secoli, delle mode e delle contingenze storiche, la musica riesca sempre a celebrare se stessa con la bellezza di capolavori senza tempo; un insegnamento per tutti i giovani – a cui questo festival è dedicato – in cerca di valori e di ideali per cui valga davvero la pena spendersi con passione ed entusiasmo.

PELLINI & CUSCITO QUINTET

Un sodalizio artistico che risale al lontano 1989, quello tra Fabiano Red Pellini e Giorgio Cùscito, che li ha visti insieme in concerti, dischi, trasmissioni radiofoniche e festival nazionali e internazionali di jazz, spesso in duo, o nello storico “Blue Mainstream Trio” del compianto batterista Nick Mandarino, nei “Ghosts Of The Twenties” di Red o nei “Kansas City Seven” di Giorgio: sempre, da sempre, al massimo livello nella produzione di jazz tradizionale e swing di qualità, e per questo citati entrambi nella monumentale opera letteraria di Adriano Mazzoletti “Il jazz in Italia”.

La collaborazione si interrompe per circa vent’anni, durante i quali Red continua a sfornare dischi preziosi con le sue “Gang”, sviluppa uno stile possente e inimitabile al sax tenore e fa tournée di successo in Giappone e a Hong Kong, mentre Giorgio passa dal pianoforte al sassofono, promuove la “carrambata” fra il jazz e il ballo, ed esporta lo swing italiano sia all’estero che nel mondo del jazz istituzionale: intuizioni che gli valgono la targa di “ambasciatore dello swing a Roma” dalla comunità dei Lindyhoppers.

Oggi di nuovo insieme! Sotto il segno del jazz tradizionale e dello swing, e con un gruppo stellare: al contrabbasso il grande Guido Giacomini, amatissimo nel mondo del lindyhop per i suoi “Swing Dogs” e noto anche come versato chitarrista e originale cantante; alla batteria il veterano Carlo Battisti, che vanta collaborazioni con grandissimi musicisti della “swing era” come Harry Edison, Bud Freeman, Earle Warren; al pianoforte Alessio Magliari, giovane promessa del jazz italiano.

DUO CAMILLETTI

Il DUO CAMILLETTI è nato nel 2018 e ha subito ottenuto numerosi riconoscimenti in concorsi nazionali e internazionali. A febbraio di quest’anno si è esibito in occasione del concerto inaugurale dell’Accademia Musicale Romana presso l’Aula Magna dell’Istituto “Colle La Salle” in Roma in qualità di formazione vincitrice della categoria “Musica da camera” del 9° Concorso Internazionale “Premio Accademia Giovani 2019”. I due giovani componenti sono stati recentemente premiati dal sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, con una targa “per l’impegno e i risultati ottenuti in ambito musicale”.

Yumi Camilletti è nata a Roma nel 2005. Vive a Fregene (RM) e frequenta il secondo anno di liceo classico. Dopo aver intrapreso giovanissima lo studio del pianoforte, è passata nel 2015 a quello del flauto traverso, dapprima sotto la guida del M° Jozefina Negri, e dal 2018 con il M° Giampio Mastrangelo. Nella stagione 2017/18 è stata selezionata per il corso annuale della JuniOrchestra Kids 2 dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Nonostante la giovane età si è già distinta in numerosi concorsi nazionali e internazionali, tra cui ricordiamo: 6° Concorso Nazionale “San Vigilio in…canto” (1° premio assoluto), 1° Concorso Musicale Nazionale “Fiumicino Classica” (1° premio), 6° Concorso Internazionale “Note sul Mare” (1° premio), Concorso Nazionale Musicale “Giovani Musici” edizione 2017 e 2019 (1° premio in entrambi), 12° Concorso Musicale Internazionale “Città di Tarquinia” (1° premio assoluto), 6° Concorso Nazionale “Note nel Borgo dell’Angelo” (1° premio assoluto).

Kiro Camilletti è nato a Roma nel 2008. Vive a Fregene (RM) dove frequenta la classe seconda media. Studia pianoforte sotto la guida dei suoi genitori da quando aveva 5 anni. Tra i principali concorsi nei quali si è distinto ricordiamo: 2° Concorso Pianistico Internazionale “Insieme al Pianoforte” (1° premio); 7° e 9° Concorso Internazionale “Premio Accademia Giovani” (1° premio in entrambi), 6° Concorso Internazionale “Note sul Mare” (1° premio assoluto); 5° Concorso Internazionale “Premio Clivis” (1° premio assoluto), 6° Concorso Nazionale “Note nel Borgo dell’Angelo” (1° premio assoluto), 9° Concorso Nazionale “San Vigilio in…canto” (1° premio), Concorso Nazionale “Giovani Musici” edizione 2019 (1° premio). Ha debuttato in un pubblico concerto nel 2018, a 9 anni, presso l’auditorium del Liceo Musicale Giordano Bruno di Roma, quale finalista del concorso “Note sul Mare” (edizione 2017).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *