MSG Campano (FR) – Fare Verde, necrologio alla Pineta Morroni

PINETA MORRONI fuoco

Il giorno 26 Agosto 2020 la Pineta Morroni di Monte San Giovanni Campano è stata colpita nuovamente da un poderoso incendio tanto è vero che sono dovuti intervenire mezzi aerei che hanno lavorato fino al tramonto per domare le fiamme.Mancanza di interventi per la potatura, di un impianto antincendio adeguato e di manutenzione alla Pineta Morroni hanno portato al degrado più assoluto quel patrimonio boschivo che invece doveva essere curato e trasformato in luogo di ristoro dove poter godere della frescura e respirare aria pulita. Purtroppo le piante … il bosco… sono ancora considerate legna da ardere e non uno dei mezzi che servono per migliorare la qualità della vita. Ogni volta che va a fuoco un insieme di piante che costituiscono il bosco viene distrutto un ecosistema e vengono meno tutti i servizi eco sistemici che la Natura ci offre gratis e che sistematicamente l’essere umano non apprezza. Il bosco, la crescita degli alberi, la loro capacità di costruire biomassa dalla radiazione solare sono proprietà collettive e più grande è il bosco e più grande è la sua capacità di regolare l’umidità e la temperatura dell’ambiente, tanto che una porzione di bosco potrebbe essere paragonata ad un enorme climatizzatore; una proprietà emergente che un singolo albero non possiede. Un bosco non è un insieme di alberi che serve per fare denaro! la NOSTRA PINETA MORRONI ha dato supporto alla vita con la formazione del suolo, ha dato approvvigionamento di cibo agli esseri viventi e in qualche caso anche agli esseri umani, ha regolato l’erosione del suolo, ha dato valore culturale alla vita di chi si è battuto contro chi voleva tagliarla e allora bisogna finirla di dare un mero valore commerciale al legname ricavabile dal diradamento o dal taglio raso di un bosco perché tale valore non ha niente a che vedere con il vero “valore ecologico” di questa componente dell’Ambiente. Il bosco offre servizi eco sistemici che non sono immediatamente monetizzabili dal punto di vista commerciale ed infatti offre riparo alla biodiversità che sappiamo essere direttamente minacciata dal prelievo eccessivo di alcune specie da parte dell’uomo e indirettamente per effetto della perdita di habitat che avvengono per la forte pressione antropica , per i cambiamenti climatici e per l’inquinamento. Se non si è compreso bene: Lasciate vivere in pace gli animali nei boschi, lasciate crescere le piante perché la nostra aria è sporca, se non capite il valore dei boschi ignorateli perchè grazie ad essi che si perpetua il ciclo dell’acqua. Cari BARBARI rispettate la Natura perchè prima o poi in un modo o nell’altro vi restituirà con gli interessi il male che avete causato.
Comunicato stampa Fare Verde Gruppo Monte San Giovanni Campano

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *