Manovra: le richieste UPI in Conferenza Unificata. Il presidente Pompeo: “Investimenti e risorse per le scuole superiori sono la priorità”

conferenza unificata 2

“In questi giorni di allerta maltempo tutte le Province stanno verificando con attenzione le condizioni di sicurezza delle scuole superiori e sono impegnate per risolvere criticità sulla rete viaria, dalle frane agli allagamenti. È evidente che questi servizi, che sono essenziali per la sicurezza dei cittadini, hanno bisogno di risorse sia per gli investimenti che per la manutenzione ordinaria. Queste sono le nostre priorità per la Legge di bilancio: che il finanziamento dei servizi che sono un diritto dei cittadini, come l’istruzione e la mobilità, sia garantito appieno”. Lo ha detto il Presidente della Provincia di Frosinone, Antonio Pompeo, intervenuto in rappresentanza dell’UPI nella Conferenza Unificata presieduta dal Ministro Francesco Boccia, convocata per discutere della Legge di Bilancio 2020.
L’UPI ha depositato i propri emendamenti, dalla richiesta di incremento di 300 milioni delle risorse destinate a Province e Città metropolitane per gli interventi di messa in sicurezza, manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico delle scuole secondarie superiori, all’incremento di 300 milioni per il piano straordinario di adeguamento antincendio.
Le Province chiedono inoltre un fondo di 200 milioni per ciascuno degli anni dal 2020 al 2023 (800 milioni in tutto) per la messa in sicurezza e la realizzazione di nuovi ponti in sostituzione di quelli esistenti con problemi strutturali, l’eliminazione di tutti i vincoli assunzionali previsti dalla legge 190/14 ormai del tutto ingiustificabili e un totale di 60 milioni a regime per azzerare completamente il taglio previsto dalla Legge di stabilità 190/14.

COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *