Lazio – Rifiuti, Ciacciarelli (Lega): “Continuiamo ad esportare rifiuti e i cittadini pagano”

ON. PASQUALE CIACCIARELLI
“Sono 40.500 le tonnellate di rifiuti indifferenziati che il Lazio trasferirà in Abruzzo per smaltirli con un costo per i cittadini pari a 7 milioni e mezzo. Zingaretti continua ad inseguire l’emergenza invece di gestirla. Un fallimento. Peraltro ricordo che è stato bocciato  il mio ordine del giorno collegato alla P.L.R n.320 del 9 dicembre 2021 che impegnava il presidente della Regione Lazio Zingaretti ad attivare un procedimento di consultazione e mediazione tra la stessa Regione Lazio e Roma Capitale, ovvero la costituzione di un tavolo permanente, avente ad oggetto la programmazione e definizione degli indirizzi sul ciclo dei rifiuti nel Lazio e nella Provincia di Frosinone, l’aggiornamento del Piano di gestione dei rifiuti, la costituzione degli  EGATO, nonché a stabilire le misure di prevenzione ambientale e sanitaria ulteriori rispetto a quelle già previste dalla vigente normativa ed i ristori e le compensazioni per i comuni del Basso Lazio, oltre quelli già previsti dalla legislazione regionale. Questa è l’attenzione che il PD regionale ha per la gestione dei rifiuti ed i riguardi per la provincia di Frosinone!  Ribadiamo che la nostra terra non può continuare a sobbarcarsi lo smaltimento dei rifiuti romani. Noi diciamo no al quinto bacino della discarica di Roccasecca  ed all’ampliamento del termovalorizzatore di San Vittore del Lazio. “
Lo dichiara, in una nota, il consigliere regionale del Lazio Pasquale Ciacciarelli (Lega).
COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *