La dieta del rientro: come smaltire i chiletti delle vacanze

dieta mediterranea

Non si tratta di mettersi a stecchetto, ma solo di buttare giù i due o tre chili che il riposo e qualche peccato di gola ci hanno fatto accumulare in vacanza. Se interveniamo subito, sarà più semplice liberarsene, senza dar loro il tempo e le occasioni per posizionarsi stabilmente sul nostro girovita. Non servono sacrifici e diete drastiche: dobbiamo semplicemente di “rimetterci un po’ in riga”, se lontano da casa ci siamo concessi qualche legittimo stravizio.

TORNIAMO ALLE SANE ABITUDINI – Lunghe giornate passate a poltrire in spiaggia, sfiziosi spuntini a tutte le ore, grandi coni gelato e, ancora, aperitivi e cene luculliane, seguite magari da altri cocktail e superalcolici da dopocena: è inevitabile che la linea ne abbia risentito. Il ritorno a casa è il momento che ci costringe a “tornare nei ranghi” e recuperare abitudini più sobrie. Un’alimentazione equilibrata, un freno nel consumo di bevande alcoliche e negli ipercalorici stuzzichini da aperitivo, accompagnati da un po’ di movimento saranno sufficienti per tornare alla nostra buona forma.

A TAVOLA – Recuperiamo lo schema classico dei cinque pasti al giorno, con la prima colazione, il pranzo e la cena con alimenti sani e variati, accompagnati da due spuntini a metà mattina e metà pomeriggio. Se non abbiamo tempo e voglia di contare le calorie, proviamo a dimezzare le porzioni oppure a suddividere il pasto classico in due parti: carboidrati a pranzo e proteine a cena, sempre accompagnati da abbondante verdura cruda o cotta, condita in modo semplice con un cucchiaino di olio extravergine di oliva (da versare nel cucchiaino e non direttamente nel piatto, per misurarne la quantità). La frutta è perfetta per gli spuntini, scegliendo le varietà meno caloriche, come albicocche, anguria, melone e ananas.

L’ATTIVITÀ FISICA – Per quanto ci siamo impigrite sui lettini prendisole, un po’ di movimento in vacanza lo abbiamo fatto tutte: abbiamo nuotato, passeggiato, praticato qualche sport, almeno occasionalmente. Non perdiamo questa buona abitudine e cerchiamo di stare il più possibile all’aria aperta: le giornate sono ancora lunghe e una bella passeggiata ci permetterà di continuare ad esporci ai raggi solari, conservando più a lungo il bel colorito che ci hanno regalato le vacanze. È anche il momento di tornare in palestra e di riprendere gradualmente ad allenarci, se ancora non lo abbiamo fatto dopo il periodo del lockdown. Altrimenti, lo sport open air è altrettanto efficace e piacevole, specie se lo si pratica in gruppo: possiamo correre al parco, oppure fare una camminata sportiva, o andare in bicicletta, utilizzando anche le due ruote come mezzo di trasporto per evitare di usare i mezzi pubblici dove il distanziamento sociale è sempre un problema. E se sentiamo già la nostalgia del mare, proviamo una delle molte discipline di aquafitness: dall’AquaPole, dove il palo della pole dance si trasforma in un vero attrezzo ginnico, all’Aqua Combat in cui si scaricano stress e fatica rinforzando la muscolatura delle braccia, ciascuno può trovare il suo allenamento perfetto.

ALCOL E CAFFÈ – Specie se abbiamo un po’ esagerato durante le vacanze, è il momento di disintossicarci da queste due bevande. Sostituiamo gli alcolici con acqua frizzante durante i pasti ed eliminiamoli da aperitivi e dopocena. Se abbiamo in programma un calendario di incontri con gli amici per i saluti post vacanza, scegliamo bibite diverse, come acque aromatizzate e analcolici. Mai provato il succo di pomodoro? Con limone e pepe è stuzzicante e piacevole al palato. Anche il caffè è una bevanda della quale è bene non abusare: godiamocelo al mattino, a colazione, oppure concediamoci una tazzina dopo pranzo, per combattere la sonnolenza del pomeriggio, ma abbandoniamolo completamente dopo le 16 pomeriggio, per riposare bene durante la notte. In ogni caso, non superiamo le tre-quattro tazzine al giorno.

L’ACQUA – Non deve mancare mai. Beviamo abbondantemente nel corso di tutta la giornata, non solo in occasione dei pasti.  L’acqua depura e disintossica l’organismo, aiuta ad eliminare i liquidi in eccesso e aiuta anche a controllare il senso di fame. Un litro e mezzo-due litri al giorno sono il fabbisogno del nostro organismo: oltre all’acqua possiamo bere tisane leggere, tè verde, acque aromatizzate purché senza aggiunta di zuccheri. Ottimo è anche il succo di limone, soprattutto al mattino a digiuno: un frutto spremuto e aggiunto ad acqua minerale e senza zucchero, ristabilisce l’equilibrio alcalino dell’organismo e ci aiuta a depurarci. Da evitare invece le bibite gassate e troppo dolcificate.

IL RIPOSO – È il nostro migliore amico per conservarci scattanti ed energici. Riserviamoci il tempo per dormire a sufficienza (sei-otto ore per notte), combattiamo i pensieri negativi e lo stress, andiamo a letto sempre alla stessa ora ed evitiamo l’esposizione alla luce blu nelle due ore che precedono il riposo: il benessere delle vacanze ci accompagnerà a lungo e torneremo in linea senza fatica.

fonte tgcom24.mediaset.it – foto web

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *