Isola del Liri (FR) – M.C Franco Mancini 2000, CIVS Spoleto Platone comanda

Platone, Materazzo, Bottalico

Spoleto- Si sono disputati nell’ultimo week end i primi due round del CIVS, buona prestazione dei piloti del M.C Franco Mancini 2000, in particolare di Antonio Platone che nella Mini open ha lasciato poco spazio all’avversario di sempre Repetti, bissando il successo in gara 1 e gara2. Nella 125 open il piacentino Pierluigi Mutti in forza al sodalizio isolano, sia sabato che domenica è arrivato secondo, nella 250 quinto posto per un Vigilucci che in questo week end di gara non ha avuto lo smalto di sempre, nella 600 open il vicentino Sallustro è arrivato quinto, mentre nella 1000 super open ha chiuso al quarto posto, sempre nella 1000 Super Open buona la prestazione di Claudio Di Prima al debutto sulla nuova Ducati Panigale e che man mano che saliva il feeling con la moto scendevano i tempi. Ottima la prestazione dell’equipaggio sidecar Di Berti-Befera gradino più basso del podio. Purtroppo un brutto incidente ha caratterizzato la gara di domenica, nella 600 Open, Papa Giacomo (Kawasaki), il pilota pescarese è incappato in un brutto incidente in un tratto molto veloce (170/180 km/h), che ha tenuto tutti con il fiato sospeso. La gara è stata sospesa alle 15,30 per poi riprendere alle 18,40 dopo gli accertamenti delle forze dell’ordine e la rimessa in sicurezza del tracciato. Il pilota è stato elitrasportato, ha riportato diverse fratture, ma comunque per fortuna non ci sono timori per la sua vita. Così dopo la lunga sospensione è ripresa per terminare manche 1, ma l’incombere del buio non ha reso possibile la disputa di gara2. Ora il prossimo appuntamento per il CIVS è a fine settembre a Pieve Santo Stefano in provincia di Arezzo. Comunque per il M.C. Franco Mancini 2000, è stata una domenica di gare molto positiva, con l’ulteriore soddisfazione del podio conquistato dal bravo Fabio Tedesco al Mugello in sella ad una Ducati Panigale e la buona prestazione fornita da Michael Gabriele (TM) a Latina negli Assoluti d’Italia di Motard.
COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *