In memoriam, la musica contro la morte, lo Stabat di Pergolesi a Ceccano

j2
E’ la bellezza che vince la morte, in queste ore tremende per tutti e in particolare per le tante vittime della guerra scatenata nell’Europa Orientale. Così il concerto In memoriam assume un significato ulteriore: non saranno soltanto ricordati Francesco Alviti, il giovane percussionista ventiduenne, stroncato da un male contro cui aveva lottato vanamente nel 2009, e Ilenia Pirri, Pio di Meo, Giuseppe AgostiniFiammetta MisservilleRico e Valentina GizziAntonio OlmettiPasqualina MastrogiacomoMichelangelo Di Mario, tutti accomunati dall’amore per la musica, ma anche coloro sui quali in queste ore si sta abbattendo la violenza cieca della guerra. Saranno le note drammatiche ma piene di speranza dello Stabat Mater di Giovanni Battista Pergolesi, oggi,sabato 26 febbraio 2022, alle ore 18, nella Collegiata di San Giovanni Battista a Ceccano, a darci forza e speranza, in un momento tanto buio. Lo Stabat di Pergolesi sarà eseguito dalle voci dei soprani Vittoria D’Annibale, Rosanna D’Annibale, Mariagrazia Molinari, Veronica Spinelli, e dei mezzosoprani Fabiola Mastrogiacomo, Sara Mastrogiacomo, e Alessandra Maura, con Chiara Olmetti e Guido Iorio all’organo. La direzione è affidata a Mauro Gizzi. L’iniziativa è del Concentus Musicus Fabraternus Josquin Des Pres in collaborazione con la parrocchia di S. Giovanni Battista.
COMUNICATO STAMPA

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *