Furti in abitazione e spaccio di sostanze stupefacenti: arrestato un uomo

Carabinieri L'Aquila (3)

Alle prime luci dell’alba del 25 agosto, i Carabinieri della Stazione di Barisciano hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 25enne cittadino rumeno, ritenuto responsabile di numerosi furti in abitazione, di cessioni di sostanze stupefacenti del tipo marijuana e di altri reati.Il provvedimento giudiziario, emesso dall’Ufficio GIP del Tribunale di L’Aquila su richiesta della locale Procura della Repubblica, è il risultato di una efficace e rapida attività di indagine condotta dai Carabinieri della Stazione di Barisciano, iniziata nel mese di giugno e conclusasi con l’esecuzione della misura cautelare.  L’attività di indagine, sviluppata dai Carabinieri attraverso acquisizioni informative, documentali e fotografiche, ha permesso di confermare i sospetti circa le condotte illecite poste in essere dall’indagato.I reati contestati al giovane sono gravi e numerosi: si va dal furto in abitazione, allo spaccio di sostanze stupefacenti, alla ricettazione, all’estorsione e all’evasione. Gli elementi investigativi acquisiti nel corso dell’attività hanno così consentito ai militari dell’Arma di attribuire all’arrestato la paternità di diversi furti in abitazione commessi negli ultimi tempi nel Comune di Barisciano. Stessa cosa dicasi per svariate cessioni di marijuana avvenute in favore di giovani assuntori.Durante l’attività di indagine è stato anche dimostrato che il 25enne, che in quel momento subiva il regime detentivo degli arresti domiciliari, si era più volte arbitrariamente allontanato dalla propria abitazione eludendo il provvedimento del giudice. Nel corso dell’operazione, i Carabinieri hanno rinvenuto televisori ed orologi, tutti sottratti nel corso dei  furti, che nei prossimi giorni verranno restituiti ai legittimi proprietari.Al termine delle formalità di rito, l’arrestato è stato tradotto presso la casa Circondariale di Vasto, ove rimarrà ristretto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *