Frosinone – “Quadrini: solo il centrodestra unito può governare il paese”

quadrinii

L’Italia sta attraversando un periodo politico molto particolare. La crisi di governo ha fatto aumentare lo Spread, i mercati finanziari sono preoccupati ma soprattutto si teme l’aumento dell’I.V.A. Da una parte c’è chi vuole andare a nuove elezioni e dall’altra chi vuole un governo tecnico perché consapevole già della propria sconfitta elettorale. Il governo giallo-verde non va. Due Partiti così diversi, uno con una storia di Centro- Destra e l’altro senza storia politica, senza leader ma soprattutto senza una linea chiara. Gianluca Quadrini, Vice Coordinatore Regionale Lazio di Forza Italia dichiara:<< La crisi di governo dimostra che l’Italia, una macchina così complessa, non può essere gestita da una setta politica, chiamata M5s, che l’unica cosa che ha dimostrato è quella di soffrire di bipolarismo politico. Abbiamo l’obbligo, verso il Paese, di fare quadrato, di unirci sotto un unico programma politico ossia quello del Centro-Destra., come detto da Matteo Salvini durante il suo comizio a Catania e di andare subito al voto. Il nostro apporto sarebbe determinante, nel Mezzogiorno, non solo dal punto di vista elettorale ma soprattutto dal punto di vista della qualità della classe dirigente. Dobbiamo evitare che questo Paese venga governo da chi è Ministro del Lavoro ma che non ha mai lavorato, da chi mentre parlava di Welfare e dei famosi ottanta euro, salvava con i soldi pubblici i loro amici banchieri. Il nostro Paese, in una situazione politica ed economica così grave ha bisogno di un Governo unito, con un programma politico concreto e di una classe politica in grado di percepire le esigenze di tutti i cittadini.
Per un attimo in Italia, sembra di essere ritornati nel ’94, prima i comunisti, ora solo i grilli e forse anche i Totiani.
Gianluca Quadrini conclude:<< Chi ha deciso di andare via da Forza Italia ha fatto una scelta giusta anche perché grazie al loro esodo il Partito sta crescendo sempre di più. Stanno ritornando nella casa degli “azzurri” molti militanti, amministratori che si erano allontanati dal Partito per l’arroganza politica di qualcuno che dimostrava interesse per il Partito solo quando c’era da chiedere candidature. Faccio un grande in bocca a lupo a chi se ne andato da Forza Italia, soprattutto in Provincia di Frosinone, così dopo Fini, Alfano e Verdini potrò aggiornare la mia lista di chi pensava di essere qualcuno senza il Partito ma che alla fine è scomparso completamente dalla scena politica nazionale. Aspettiamo tutti con ansia la fine drammatica di questo film Totiano o forse già è arrivata visto le parole del Leader della Lega.
COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *