Frosinone, Primarie per la città, appello al voto per continuare a crescere insieme

PRIMARIE FROSINONE CANDIDATI

Tutto pronto per le Primarie per la città. Domenica 27 marzo, infatti, si svolgeranno a Frosinone le operazioni di voto mediante le quali verrà indicato il candidato a sindaco del centrodestra – tra Riccardo Mastrangeli, Maria Grazia Cestra, Rossella Testa, Sonia Sirizzotti e Raffaele Ramunto – per il rinnovo dell’amministrazione comunale e la scelta del nuovo sindaco di Palazzo Munari, per le amministrative della prossima primavera. Lo spoglio delle schede delle Primarie per la Città si terrà alle 21.15 di domenica, pubblicamente, presso il Caffè Minotti di via Marittima a Frosinone.

 I cinque candidati hanno rivolto un appello al voto alla cittadinanza.

“L’appuntamento di domenica con le Primarie rappresenta un esercizio di democrazia che, come tale, non va mai trascurato – ha detto Mastrangeli – Mi auguro, dunque, che domani siano in tanti i cittadini che decideranno di essere protagonisti della selezione del candidato della coalizione di centrodestra, esprimendo il proprio voto. Desidero ringraziare tutti coloro che, in queste settimane, mi hanno reso partecipe dei propri suggerimenti, offrendo stimoli e anche segnalazioni di cosa va migliorato: del resto, le Primarie servono a questo, per recepire le proposte della cittadinanza da inserire nel programma e darvi, poi, piena attuazione. Io intendo proseguire il percorso di sviluppo tracciato dieci anni fa e raggiungere obiettivi ancora più ambiziosi. Il Parco Matusa, lo stadio comunale Benito Stirpe, la nuova sede di Palazzo Munari fanno ormai parte del patrimonio della città: faremo in modo che le progettualità già finanziate a costo zero per i cittadini, come il raddoppio dell’ascensore, la metropolitana di superficie, la riqualificazione dei Piloni, si aggiungano al programma di sviluppo che la coalizione di centrodestra ha voluto per Frosinone”.

“Io ho scelto di candidarmi perché ho capito di essere nella squadra giusta di persone, abituate a rimboccarsi le maniche per realizzare i progetti e lavorare al fianco dei propri concittadini, come dimostrato negli ultimi 10 anni di amministrazione – ha detto Ramunto – Ognuno dei candidati ha le proprie specificità: avendo ricoperto l’incarico di direttore del Conservatorio, ad esempio, possiedo esperienza nell’ambito di gestione nell’amministrazione pubblica. Ogni singola persona che deciderà di partecipare al progetto della coalizione del centrodestra è importante, perché contribuisce allo sviluppo dell’intera città. Invito tutti, dunque, a fare una passeggiata, domenica, per recarsi ai seggi e votare”.

“Le Primarie per la città sono anche Primarie di idee, di coinvolgimento di tutti i cittadini, perché ognuno continui ad essere protagonista di quel cambiamento iniziato 10 anni fa – ha detto Testa – Il mio auspicio è che soprattutto i giovani partecipino a questo grande esercizio di democrazia e vengano a votare, perché loro rappresentano la classe dirigente del futuro. Grazie alle azioni messe in campo dall’amministrazione, rivolte anche agli under 30, il centro storico del capoluogo sta vivendo una vera e propria rinascita. Si pensi al Piano di Gestione “Frosinone Alta”, il progetto di sviluppo della zona più antica della città che coinvolge l’intero territorio comunale, rivitalizzando il tessuto economico e sociale. Gli effetti si sono visti: nonostante l’emergenza sanitaria, sono state aperte 24 nuove attività, soprattutto da parte di giovani imprenditori. La riqualificazione dei Piloni e di largo Turriziani costituiranno gli ulteriori tasselli della rinascita del centro storico”.

“In questo mese di campagna elettorale – ha detto Sirizzotti – ho incontrato tante persone, ho parlato dei miei progetti e ascoltato proposte e idee. È importante votare per essere protagonisti della scelta del futuro sindaco, in una iniziativa di grande partecipazione democratica, quanto di più lontano, quindi, dalle logiche calate dall’alto messe in atto altrove. Il mio programma mette la persona al centro del progetto e dei servizi dell’amministrazione. Mi impegnerò a continuare a lavorare per una città solidale e vicina ai bisogni di tutti”.

“Invito tutti a venire a votare – ha detto Cestra – Le quattro sedi di seggio per le Primarie sono a vostra disposizione perché esprimiate la vostra preferenza, e per fare in modo che si possa proseguire nello sviluppo sostenibile per tutti i cittadini, in una direzione ormai perseguita a livello nazionale ed europeo. Sostenibilità, dal punto di vista economico, corrisponde a benessere e a una maggiore qualità della vita per tutti i cittadini. L’espressione del voto è una manifestazione di libertà che non va lasciata indietro. È importante che veniate a votare, vi aspetto!”.

Le Primarie per la Città si svolgeranno, dunque, domenica 27 marzo 2022, a Frosinone, dalle ore 8:00 alle ore 21:00, presso le sezioni della nuova sede comunale (Palazzo Munari), di Piazza VI Dicembre, della Delegazione Madonna della Neve e della Delegazione Scalo, in Piazza Sandro Pertini. Sarà, inoltre, allestito un seggio mobile, per raccogliere il voto dei cittadini fisicamente svantaggiati. Potranno votare i residenti a Frosinone che abbiano compiuto il 18° anno d’età (entro il 25 marzo). I cittadini che intenderanno esercitare il diritto di voto, per la scelta del Candidato a Sindaco, infine, avranno la facoltà, ma non l’obbligo, di versare un euro, da destinare a un fondo per sostenere iniziative a favore dei ragazzi diversamente abili del Centro Sociale Integrato comunale, di via Armando Fabi.

COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *