Frosinone, la giunta Ottaviani approva il Pums

mobilità-sostenibile (1)

La giunta comunale, nell’ultima seduta, ha approvato la delibera di adozione del Pums, piano urbano della mobilità sostenibile, che rientra nell’ambito delle iniziative dell’amministrazione Ottaviani per la pianificazione del sistema della mobilità territoriale in un’ottica green e partecipativa.

Il Piano, infatti, è un documento strategico che individua la visione della città in termini di mobilità e ne delinea i progetti di sistema come insieme organico di interventi, azioni e misure, finalizzate ad assicurare il fabbisogno di mobilità della popolazione e, al tempo stesso, a ridurre i livelli di inquinamento mettendo al centro la sicurezza nella circolazione. Redatto dalla società specializzata Leganet con il coordinamento del settore comunale della polizia locale (con l’assessorato coordinato da Nohemy Graziani e il comandante Donato Mauro) e il contributo dei settori della mobilità, dell’ufficio tecnico e urbanistico, si propone infatti di migliorare l’accessibilità delle persone alle aree urbane attraverso sistemi di trasporto sostenibili ed efficaci.
Il procedimento di approvazione del PUMS, da legge, prevede l’adozione in giunta comunale, la successiva pubblicazione per 30 giorni sull’albo pretorio con la raccolta delle eventuali osservazioni e, infine, il passaggio in Consiglio comunale.
La Città di Frosinone, in ragione della sua dimensione, non sarebbe formalmente tenuta alla redazione del PUMS (obbligatorio per i Comuni o le aggregazioni di Comuni con popolazione superiore a 100.000 abitanti): l’amministrazione Ottaviani, stante l’importanza dei temi della mobilità e della sostenibilità ambientale, ha voluto fortemente dotarsi di questo strumento, articolandone così la redazione secondo modalità più aderenti alle necessità di programmazione del traffico su scala locale.

L’adozione in giunta fa seguito alle diverse attività già messe in campo dalla amministrazione per raccogliere proposte e suggerimenti sulla mobilità (tramite tavoli tecnici e sondaggi online) da parte dei portatori di interesse del territorio. Al fine di raggiugere i traguardi di sostenibilità ambientale, sociale ed economica, infatti, è essenziale dotarsi di un Piano costruito sulle esigenze e quindi sul contributo da parte di tutti coloro che vivono la città.
“L’approvazione in giunta del Pums – ha dichiarato l’assessore Graziani – costituisce un importante traguardo, raggiunto grazie anche alla risposta della cittadinanza. Ci avviamo verso l’implementazione di un modello in cui le persone hanno la possibilità di spostarsi in libertà, comunicare e stabilire relazioni senza mai perdere di vista l’aspetto umano e quello ambientale, oggi come in futuro.
Ma è solo il punto di partenza, che vedrà la città di Frosinone sempre più al centro del cambiamento green. Il Pums ora è a disposizione del pubblico per eventuali osservazioni prima del vaglio del Consiglio comunale e, in questo frangente, possiamo quindi continuare ad adoperarci per raccogliere altre proposte e per rendere più effettive possibili quelle già pervenute”.

COMUNICATO STAMPA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *